Come rimanere incinta

Spesso avere un figlio ha un ruolo fondamentale nell’ equilibrio di una coppia, soprattutto quando lo si desidera intensamente ma non si riesce ad averlo.
Spesso lo stesso stress a cui si è sottoposti durante la vita quotidiana o la tensione causata dalla difficoltà nel non rimanere  incinta rappresenta proprio uno dei primi ostacoli da superare. Lo stato psicologico è sempre decisamente importante, inoltre possono esserci alcuni piccoli accorgimenti adatti ad aumentare la vostra percentuale di riuscita.
Se prima prendevate la pillola, sappiate che il corpo ci mette qualche mese ad avere una ovulazione completa dalla sospensione del farmaco, per cui non disperate e pazientate almeno tre o quattro mesi. Scoprire il giorno della vostra ovulazione, che si colloca intorno al 14° giorno dall’ inizio del ciclo, e insistete con i tentativi durante la settimana dell’ ovulazione. Sappiate che in quei giorni la temperatura basale è più alta, per cui potete valutare con precisione la data dell’ovulazione anche misurando la vostra temperatura interna ogni mattina per qualche giorno. Esistono inoltre dei semplici test di ovulazione da acquistare in farmacia, che funzionano come i test di gravidanza, e valutano la concentrazione degli ormoni della fertilità nelle urine. Detto questo, un ottimo accorgimento è quello di dare particolare attenzione alla vostra salute fisica. Bisogna dare valore all’ alimentazione, cercando di fare il pieno di vitamine e sali minerali attraverso frutta e verdura, mangiare soprattutto molti molluschi, carne e uova, per fare il pieno di B12, ridurre zucchero, caffè, alcolici e tabacco, così da limitare ogni effetto negativo di queste sostanze sulla fertilità. Inoltre ci sono vari rimedi fitoterapici totalmente naturali che possono aiutare in questi casi. Per accelerare la corsa degli spermatozoi c’è un rimedio vegetale che si chiama Maca. Esistono studi che dimostrano che assumere radici essiccata di Maca migliori la formazione degli spermatozoi già dopo 72 ore dalla prima somministrazione. Si tratta di un tonico vegetale, con un elevato contenuto di fruttosio, che rappresenta un ottimo coadiuvante in caso di terapie ormonali più forti.

Detto ciò, esiste anche un rimedio omeopatico che si chiama “follicolinum”, che può aiutare a migliorare l’ovulazione, agendo come rinforzante nel contrasto della cosiddetta ” ovulazione debole “. C’è anche una crema ottenuta dallo Yam, il progesterone naturale, che può essere utilizzata per delle applicazioni da fare localmente sulla cute. Altro rimedio ottimo e molto conosciuto, anche per regolamentare il ciclo mestruale nelle giovani o come supporto in menopausa, è l’ agnocasto, sedativo naturale che pare aiuti la produzione del progesterone. Un rimedio che può invece utilizzare l’uomo è il ginseng coreano, un tonico ad alto potere revitalizzante che rende attivi e forti gli spermatozoi.

donna-incinta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>