Come rifare l’imbottitura di un cuscino

Sicuramente a molti sarà capitato di avere un cuscino con l’imbottitura rovinata, tanto da decidere di sostituirla.

Se si tratta di dimensioni fuori dallo standard, sarà difficile da trovare e costoso da fare realizzare su misura.

In realtà si tratta di qualcosa che possiamo fare tutti, basta saper utilizzare la macchina da cucire ed avere tutto l’occorrente.

La soluzione migliore è inserire l’imbottitura all’interno di una fodera, in modo da poterla estrarre dal cuscino quando c’è ne bisogno.

Visto che i materiali sono facilmente reperibili ad un prezzo molto accessibile, possiamo provare noi stessi a rifare l’imbottitura, utilizzando come modello le misure del cuscino danneggiato.

Cosa occorre:

matita;
righello;
metro per sarta;
forbici;
ago;
filo resistente;
macchina da cucire;
gesso colorato per stoffa;
stoffa bianca;
carta velina;
ovatta (facilmente reperibile in qualsiasi negozio per il bricolage);

1. Prima di tutto dobbiamo estrarre le misure necessarie dal cuscino, quindi misuriamo semplicemente ogni lato con il metro per sarta, e riportiamo le misure in un foglio.

Stendiamo la carta velina e, rifacendoci alle misure appena prese, usando il righello, creiamoci il nostro cartamodello da riportare sulla stoffa.

Prima di tagliarlo togliamo un centimetro per lato, per facilitare in seguito il suo inserimento nel cuscino.

2. Ora stendiamo la stoffa sul tavolo da lavoro, ricordandoci di metterla in doppio e di fermarla in alcuni punti con degli spilli per evitare che si sposti.

Poggiate il cartamodello sulla stoffa, e con degli spilli appuntatelo in modo che anche questo non si sposti.

Ora con il gesso colorato adatto tracciatene il contorno sulla stoffa.

3. Tagliate la stoffa ad un centimetro di distanza dalla linea colorata, sarà il vostro margine necessario per cucire tranquillamente la fodera.

4. Usando la macchina da cucire fate un normale dietro punto, per tutti e quattro i lati ma, nell’ultimo, lasciate un spazio non cucito che permetta di inserire il materiale per l’imbottitura.

5. Prendiamo l’ovatta e spezzettiamola il più possibile, accumulandone la quantità necessaria a riempire la fodera e mettendola da parte per dopo.
Più piccoli saranno meno si noteranno al tatto.

6. Capovolgiamo la fodera in dentro e dalla fessura lasciata in precedenza inserite l’ovatta. Riempite per bene fin quanto la fodera non sia gonfia abbastanza da essere bella e paffuta.

7. Quando avrete finito vi ritroverete con una parte aperta.
Accertatevi che la stoffa lasciata per la cucitura giri perfettamente in dentro, chiudetela e fermatela con gli spilli.

Cucite questa parte manualmente, un punto nascosto sarebbe l’ideale, ma se non ci riuscite non ha molta importanza, tanto verrà nascosto dal cuscino stesso.

La vostra nuova imbottitura è pronta!

Adesso non resta altro che inserirla all’interno del vostro cuscino.
La maggior parte è fornita di una comoda cerniera laterale che ci facilità il lavoro ma, se non fosse così basta scucire un lato, creando un apertura della larghezza necessaria per inserire la nuova imbottitura. Fatto questo, ricucite manualmente ed avrete finito.
Se in futuro dovesse nuovamente rovinarsi l’imbottitura, basta scucire una parte della fodera, toglierla ed inserire quella nuova.
Come avete visto anche nel caso più complicato si può trovare una soluzione.

cuscini 1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>