Come ridurre l’uso del condizionatore d’aria

Il condizionatore d’aria diventa un ottimo alleato di chiunque, soprattutto d’estate, quando il suo utilizzo è addirittura indispensabile per combattere il caldo torrido che abita le nostre città. Tutti sappiamo però che utilizzarlo ha un costo che può incidere anche al 100% rispetto alle bollette elettriche precedenti. Per questo è fondamentale acquistare un condizionatore d’aria che permette di risparmiare sul consumo. Comprando un condizionatore con classe di efficienza energetica A o A+, si ha la garanzia che, oltre a funzionare con un gas ecologico naturale, il prodotto riesce a mantenere minimi i consumi. Acquistare un condizionatore A o A+ costerà qualche decina di Euro in più rispetto agli altri modelli, ma si ripagheranno nel tempo. Inoltre è consigliabile acquistare un condizionatore d’aria con funzione di deumidificazione, in questo modo si potrà impostare la funzione di deumidificazione e ridurre l’utilizzo del condizionatore. Un condizionatore di 9000 BTU (stanze fino a 5×5 metri) costa tra le 299 e le 499 Euro, in base alla marca ed al modello scelto. L’installazione del condizionatore dovrà avvenire lontana da fonti di calore o da finestre, in questo modo si eviteranno sprechi. Inoltre se la temperatura nella stanza è arrivata a quella desiderata, spegnetelo: l’aria si manterrà a lungo, ed eviterete di tenere il condizionatore acceso inutilmente. Un ulteriore accorgimento riguarda la stanza. Quando si accende il condizionatore è necessario tenere chiusa la stanza, possibilmente chiudendo anche gli infissi. La temperatura all’interno partirà già più bassa rispetto all’esterno, ed il condizionatore potrà funzionare al minimo per garantire un pò di benessere. Se è possibile, è preferibile tenerla sempre chiusa la stanza ed arieggiare soltanto nelle prime ore del mattino o verso sera, se il tempo permette. E’ inutile tenere la porta della stanza aperta per far arrivare l’aria fresca anche in altre stanze della casa. I condizionatori sono studiati per rinfrescare solo determinate misure di stanze (in base ai BTU del condizionatore posseduto). Se quindi non possedete un condizionatore con 18’000 BTU è inutile tenere aperta la porta per far funzionare il condizionatore per altre stanze, rischierete soltanto di avere una temperatura uniformemente alta in tutta la casa e terrete il condizionatore accesso per più tempo. Quando potete, accendete la sola funzione di deumidificazione, molte volte basta quello per garantire un ottima temperatura. Se non possedete un condizionatore con deumidificatore potete posizionare delle ciotole contenenti del sale negli angoli della stanza: vi stupirete di quanta acqua troverete nelle ciotole. Meno è umida la stanza, più si starà bene. Un ultimo consiglio è quello di evitare di accendere il condizionatore e tenerlo a temperature troppo basse. Lo sbalzo termico tra l’interno e l’esterno dovrà essere di un massimo di 5 o 6 gradi, altrimenti rischierete di raffreddarvi. Fate un buon uso dei condizionatori d’aria. Se potete farne a meno evitateli, sia per la vostra salute che soprattutto per il vostro portafogli. Il condizionatore va acceso soltanto se si arriva ad una temperatura troppo alta all’interno della casa, semmai preferite una doccia.

condizionatori

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>