Come ridurre il consumo di carboidrati

I carboidrati sono spesso accusati di far ingrassare, ma nella dieta meditarranea hanno un peso ben preponderante perchè si trovano in pasta, pane e pizza, dolci, prodotti alimentari che noi italiani siamo abituati a consumare giornalmente. Deve essere detto che una buona dieta non elimina del tutto tali elementi in quanto questi sono comunque necessari al nostro organismo e alla nostra alimentazione, ad esempio se si eliminano i carboidrati si percepirà un senso di stanchezza, questo sarà uno svantaggio perchè i carboidrati sono una fonte di energia molto importante per il nostro organismo, allora occorre cercare di stare attenti a non esagerare. Ci sono ad esempio delle diete, dieta Dukan, che elimina del tutto i carboidrati e sono iperproteiche e ciò porta a dimagrire, ma può portare anche dei danni, ad esempio all’ intestino e, inoltre, può favorire l’ insorgere di colesterolo e allora meglio una buona dieta salutare. Per ridurre l’ apporto di carboidrati, piuttosto che mangiare pane tutti i giorni, questo può essere sostituito con il pane integrale e piuttosto che inserire tale elemento sia a pranzo che a cena, meglio inserirlo in un solo pasto giornaliero. A colazione piuttosto che usare fette biscottate o biscotti, ad esempio si possono utilizzare latte, yogurt, frutta e se proprio non si riesce ad eliminare qualcosa di non liquido si possono usare le gallette di riso che comunque offriranno un senso di sazietà e un ridotto apporto di carboidrati, meglio ancora usare i cereali. Sempre questo elemento, il riso, può andare a sostituire la pasta, ora che siamo in estate possono essere davvero gradevoli delle insalate di riso. Un altro modo è per attenuare l’ uso dei carboidrati è avere dei piccoli accorgimenti, ad esempio, se avete voglia di mangiare un gelato state attenti a non comprare il gelato nel cono, preferite invece le coppette, infatti, il cono essendo biscotto contiene farina e quindi carboidrati. Evitate anche i dolci, infatti, spesso questi contengono farinacei e quindi carboidrati, per lo spuntino meglio utilizzare della frutta, dello yogurt o un buon gelato alla frutta, in questo caso eviterete le merendine che senza dubbio hanno un apporto di carboidrati maggiore. Naturalmente le diete povere di carboidrati avranno altri apporti alimentari ad esempio un apporto proteico, derivante da carne e pesce, dubito che possa essere salutare tale regime alimentare, bisogna considerare che anche i legumi contengono dei carboidrati e quindi andrebbero evitati anche essi. Io ritengo che in realtà sia giusto moderare le quantità, ma non eliminare del tutto tale elemento perchè si rischia di danneggiare la salute, poi è ovvio che una bistecca ha un prezzo più elevato di un piatto di pasta poco condito, deve essere considerato che una bistecca pesa circa 200 grammi e il costo si aggira intorno ai 4 euro, molto più economico un piatto di buona pasta. L’ unico vantaggio che si ottiene è il dimagrimento, ma per esperienza dimagrimento non sempre coincide con salute e bellezza.

carboidrati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>