Come ridurre i consumi del riscaldamento domestico

L’inverno è alle porte ed è bene imparare a come ridurre il consumo di gas adottando comportamenti semplici, ma razionali. Ogni famiglia spenderebbe dai 1000 ai 1500 euro all’anno solo con la bolletta del gas, escludendo il costo della caldaia.
Risparmiare però non è un’impresa da titani!

Prima che arrivi l’inverno, è bene verificare le condizioni della caldaia prima che possano verificarsi guasti in inverno. La manutenzione della caldaia è sempre bene farla almeno un mese prima che arrivi il freddo, in modo tale da risparmiare sui costi. Se non siete convinti di ciò, considerate che una caldaia non in perfette condizioni causa un aumento del consumo del gas, quindi della vostra bolletta. Ogni due anni è bene verificare l’analisi dei fumi e lo stato delle tubature, poiché un cattivo isolamento comporta una dispersione del calore prodotto dalla caldaia.

Passiamo adesso ai consigli pratici:

1 -Abbassare le tapparelle di notte per evitare dispersione del calore interno attraverso gli infissi.

2-Ricordatevi sempre di far sfiatare l’aria dai termosifoni, dato che essa tende a depositarsi nei radiatori e impedisce la circolazione dell’acqua, e così impedisce il pieno funzionamento dei termosifoni. Questa operazione va ripetuta un paio di volte durante le prime settimane di accensione.

3- E’ consigliabile mantenere una temperatura di 19° gradi, poiché essa consente di ridurre il lavoro della caldaia e di risparmiare sulla bolletta. Per un solo grado di temperatura interna superiore aumenterete i consumi del 8%. E’ meglio sentire meno caldo e risparmiare sulla bolletta del gas.

4- Non coprite i termosifoni con tende, mobili o abiti, poiché non faranno propagare il calore nella stanza.

5- L’areazione della stanza nelle ore più calde della giornata non va bene, poiché l’aria calda dei radiatori tende ad uscire all’esterno; è meglio tenere la caldaia spenta ed evitare un consumo inutile di gas.

6- Di notte spegnete la caldaia. Con il timer potete farla riaccendere un’ora prima della vostra sveglia, in modo tale che si cominci scaldare la stanza. Fatelo anche quando in casa non c’è nessuno, regolate il timer affinché la caldaia si accenda prima del vostro rientro.

7- Nelle stanza vuote o poco frequentate, spegnete il termosifone, così da concentrare il flusso dei radiatori nelle stanze più vissute. Ridurrete il lavoro della caldaia e il consumo del gas.

Se seguirete questi consigli, la bolletta del gas di casa vostra si ridurrà di alcune centinaia di euro. Inoltre farete del bene all’ambiente e contribuirete al benessere di tutti, oltre che del vostro portafoglio.

caldaie-manutenzione

2 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come scegliere la pittura contro le muffe | Guide online

  2. Pingback: Come rateizzare una bolletta Eni gas e luce | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>