Come riconoscere una gravidanza gemellare

Come è possibile riconoscere precocemente i segni di una gravidanza gemellare? Ecco sei sintomi per capire se in grembo portiamo uno o più bambini. Il primo segno è rappresentato dal fatto che i normali sintomi tipici della gravidanza ci sembrano portati all’eccesso. Innanzitutto la pesantezza, ci pare di portare in grembo più bambini: inoltre, le nausee e i malesseri del mattino (e quotidiani, in generale) aumentano. Ciò è dovuto a valori elevati di hcg, che determinano una maggiore frequenza delle nausee. Ma anche gli altri sintomi ci sembrano più intensi: i seni, ad esempio, sembrano molto tesi; inoltre, è sempre più frequente la necessità di urinare, e sono portate agli eccessi anche fame e stanchezza. Tutto ciò è dovuto al maggior numero di ormoni che circolano. Ad esempio, dal quarto al sesto mese potremmo sperimentare anche difficoltà respiratorie, un aumento ponderale inaspettato, gonfiori a gambe e mani, un movimento del feto esagerato. Inoltre, l’addome sembrerà ingrossarsi in maniera smisurata. Il secondo sintomo è rappresentato da un aumento di peso più alto della media nei primi tre mesi. In ogni caso, non c’è nulla di cui preoccuparsi, perché tale aumento ponderale nelle gravidanze gemellari è funzionale: da esso, infatti, dipende il peso dei bambini al momento della nascita. Il terzo segno precoce della presenza di una gravidanza gemellare è rappresentato dal fatto che l’età gestazionale appare più avanzata rispetto alla media. Ad esempio, durante la prima visita potremmo sentirci dire che il nostro utero è più grande del normale. Per esempio, se saremo incinte di otto settimane, l’utero avrà una grandezza tipica di una gravidanza al dodicesimo mese. A questo punto, il medico prescriverà un’ecografia che chiarirà i nostri dubbi. Inoltre, con il passare del tempo, nelle donne che aspettano più di un bambino la misura dell’utero, chiamata altezza uterina, è maggiore alla media. Se in una gravidanza di un bambino l’utero si aggira attorno ai quaranta centimetri a partire dall’osso del pube, in una gravidanza con più bambini potrebbe arrivare fino a cinquanta centimetri. Il quarto sintomo precoce di una gravidanza gemellare è rappresentato da elevati livelli di alfafetoproteina, cioè l’Afp. L’alfafetoproteina è una proteina che viene rilasciata nel corso dello sviluppo dal feto, e che si trova nel sangue della madre. Chiaramente, in presenza di più bambini, i livelli di Afp saranno maggiori rispetto alla media. Essi possono essere ravvisati attraverso un normale esame del sangue, che viene eseguito a circa 17 settimane dall’ultimo ciclo mestruale. Il test dell’Afp in genere identifica più del 50% delle gravidanze gemellari. Il quinto segno precoce di gravidanza gemellare è rappresentato da una velocità elevata nella crescita dei livelli di gonadotropina corionica, l’hcg. Si tratta di un ormone prodotto dall’ovulo fertilizzato, che può essere trovato nell’urina o nel sangue addirittura prima di aver saltato il ciclo. In presenza di due o più bambini, il livello di hcg aumenta. L’ultimo segno precoce di gravidanza, è, ovviamente, la sensazione di due pulsazioni fetali diverse. E’ possibile ravvisarle intorno alla dodicesima settimana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>