Come riconoscere la cataratta nei cani

La cataratta è uno dei problemi più comuni che colpiscono gli occhi del cane; ci sono diverse forme e cause di formazione della cataratta che influenzano tutte le razze e le età di cani, ma alcuni tipi colpiscono più comunemente alcune razze. Nonostante il fatto che è una malattia molto comune, ci sono ancora molte cose che non sappiamo sulla cataratta canina. L’unica possibilità di trattamento definitivo attualmente è la chirurgia, ma il risultato è molto buono. Vediamo di seguito alcune delle diverse forme di cataratta, l’età dell’insorgenza e le loro opzioni di trattamento. La parola cataratta significa letteralmente ‘abbattere’. Questa ripartizione si riferisce alla disgregazione delle fibre del cristallino o della sua capsula. Ciò comporta la perdita di trasparenza e la conseguente riduzione della vista. La cataratta spesso sembra avere un aspetto bianco ghiaccio e si trovano nel cristallino dell’occhio. Spesso le persone che portano un vecchio cane in clinica lamentando la formazione di cataratta agli occhi dei loro cani e la maggioranza delle volte il cane non ha la cataratta, ma si tratta invece della più comune sclerosi nucleare, cioè un cambiamento normale che si verifica negli occhi dei cani anziani. La sclerosi nucleare appare come un leggero ingrigimento della lente oculare. Di solito si verifica in entrambi gli occhi contemporaneamente e nella maggior parte dei cani di oltre sei anni di età. La perdita di trasparenza è causata dalla compressione delle fibre lineare nella lente. La condizione non influenza significativamente la visione del cane e non è necessario alcun trattamento. Nonostante il fatto che ci sono diverse forme e cause della cataratta, si sviluppano tutte in modo simile. La lente oculare normalmente è si compone di 66% di acqua e 33% di proteine. Vi è un complicato sistema nell’occhio che mantiene l’equilibrio acqua / proteine sotto controllo. Quando il sistema biomeccanico nella lente è danneggiato, questo sistema a pompa inizia a mancare e l’acqua diventa superiore alla norma. Inoltre, anche la percentuale delle proteine insolubili aumenta notevolmente. Questi cambiamenti comporteranno la perdita di trasparenza e la formazione della cataratta. L’età alla quale un cane si sviluppa la cataratta è molto importante nel classificare il tipo di cataratta. L’età di esordio è particolarmente importante per determinare se la cataratta è il risultato di un tratto ereditario in alcune razze di cani. La cataratta congenita è presente dalla nascita e si verifica in entrambi gli occhi, ma non è necessariamente ereditaria, infatti infezioni o tossine possono causare la formazione di cataratta in questi cuccioli non ancora nati. Invece la cataratta congenita, come quella riscontrata negli Schnauzer nani, è ereditaria. La cataratta congenita, può essere ereditata o causati da fonti esterne, come traumi, diabete mellito , infezioni o tossicità. La cataratta che si presenta nei cani oltre sei anni di età, viene chiamata cataratta senile. Si verifica più raramente nei cani che nell’uomo e viene spesso confusa con la sclerosi nucleare, più tipica di questa età. Il più comune disturbo del cane con conseguente formazione di cataratta è il diabete mellito. Nei cani diabetici, la concentrazione di glucosio aumenta ed è convertito in extra sorbitolo, che causa un aumento dei flussi di acqua nell’occhio, provocando una rottura delle fibre della lente oculare e la conseguente cataratta.

cataratta cane

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>