Come richiedere un Prestito delega

Sempre più persone al giorno d’oggi hanno bisogno di prestiti e alcuni di essi sono prestiti importanti per dei scopi particolari o i più svariati.
Spesso i prestiti sono regolarizzati da particolari normative del Codice Civile e quando si parla di prestito delega si riferisce a un prestito importante che va oltre il quinto dello stipendio come rata mensile.
Il prestito in delega consiste nel richiedere un prestito consistente e di solito questo è richiesto poiché esiste già un prestito in essere.
Prende il nome “prestito in delega” poiché il consumatore che richiederà il prestito delegherà la propria azienda a restituire le rate mensili prelevando dal proprio stipendio la rata concordata al momento della stipula del contratto di prestito.
Questo si traduce nella cessazione volontaria del secondo quinto per ottenere della liquidità importante.
Spesso le aziende non sono molto concordi nell’’agevolare il proprio dipendente in questo senso poiché in Italia molte aziende sono restie in questo senso.
Comunque il prestito in delega può essere richiesto soltanto da chi è dipendente a tempo indeterminato, sia che esso sia dipendente pubblico o privato.
Logicamente le garanzie non devono mancare e non basta avere la garanzia che l’azienda mensilmente trasferirà i soldi direttamente alla società creditrice.
Di solito le società creditrice o finanziarie vogliono delle ulteriori garanzie che possono essere dei garanti o anche il possesso di alcune proprietà immobiliari e mobiliari.
Ormai questo tipo di prestito e questo tipo di richiesta sta prendendo sempre più piede ma purtroppo non si è ancora entrati nella filosofia del procedimento.
A differenza tra altri prestiti che si possono ottenere in banca questo tipo di prestito definito “prestito a delega” può dare credito per cifre molto consistenti come per esempio 80.000 100.000 euro.
Mentre un prestito normale non arriva a cifre così alte.
Il tasso di interesse è regolarizzato dalla BCE e non ci sono tassi d’usura o tassi troppo agevolati.
Questo tipo di prestito nasce per tutelare il consumatore poiché da la possibilità di ottenere cifre consistenti e anche a tutela della società erogante poiché grazie ad secondo quinto dello stipendio ha la garanzia dei pagamenti regolari e della restituzione dei capitali investiti.
A livello sindacale le confederazioni si sono mosse per inculcare alle varie aziende il beneficio di ottenere un prestito in delega e pertanto le più grandi aziende del nostro paese hanno recepito questo concetto.
I vantaggi sono molti e riguardano l’’ottenimento di cifre importanti.
Mentre se dovessi segnalare dei svantaggi vi dico chiaramente che non ci sono.
La cessione volontaria del secondo quinto permette di ottenere della liquidità importante.
Per ottenere il prestito in delega non bisogna avere nessun tipo di pignoramento o di cattiva reputazione finanziaria.
La domanda è semplice e consiste nel richiedere il prestito in questione che poi viene analizzata dalla società creditrice.
Non si è tenuti a specificare la ragione per cui si richiede il prestito e questo si differenzia dai molti prestiti che possono fare le banche.
Comunque tutto dipende dalla situazione individuale ma se si ha bisogno di cifre consistenti e si ha già impegnato 1 quinto dello stipendio si può richiedere un prestito in delega.

prestito delega

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>