Come richiedere un nuovo passaporto?

Il duplicato del proprio passaporto va chiesto in quattro casi: smarrimento, furto, deterioramento del documento o qualora le sue pagine interne destinate ai visti siano terminate. La legge prevede nelle prime due situazioni di sporgere una regolare denuncia, nelle altre due di consegnare alle autorità competenti il vecchio documento. In qualunque caso, comunque, la domanda può essere presentata presso il proprio comune di residenza, la Questura, il Commissariato di Polizia o i Carabinieri, e bisogna munirsi di documento di riconoscimento, di due fototessere recenti, della ricevuta di pagamento del bollettino e del contrassegno telematico. Nel caso di furto o smarrimento sarà necessario esibire anche la copia del verbale di denuncia. Per quanto riguarda i costi, il versamento è di 44,66 euro nel caso in cui si richieda il libretto a 32 pagine, o di 45,62 euro nel caso in cui si richieda quello da 48 pagine. Il contrassegno telematico ha invece un costo di 40,29 euro.

Il bollettino va intestato al Ministero dell’Economia e Finanze, numero di conto corrente 67422808, e va inoltre specificata la causale con la seguente formula: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. Si consideri anche che le impronte possono essere acquisite solo presso le stazioni di polizia e carabinieri, dunque, qualora vi rechiate negli uffici del vostro comune per richiedere il documento, dovrete comunque mettere in preventivo di passare dal commissariato o dalla questura. Ciò però può avvenire anche successivamente alla presentazione della domanda per ottenere il duplicato del passaporto.

Ricordiamo che tale documento ha una validità decennale e, trascorso questo lasso di tempo, non si rinnova automaticamente: quindi, come nel caso di smarrimento o furto, per ottenere il rinnovo sarà necessario presentare la documentazione prevista per il rilascio di un nuovo passaporto.

Qualora invece lo smarrimento avvenisse all’estero, ci si deve rivolgere presso le rappresentanze diplomatiche del proprio Paese. L’autorità consolare potrà rilasciare un documento provvisorio, l’Emergency Travel Document, che vi permetterà di tornare in Italia. Per ottenerlo è necessario presentare al Consolato la denuncia di furto o smarrimento, due fototessere e il biglietto di viaggio che attesti il rientro nel proprio Paese.

In tema di rilascio del passaporto, inoltre, è stata varata nel giugno 2012 una nuova normativa relativa ai minori, che prevede anche per loro un documento di viaggio individuale e personale. Ciò significa che i minori non possono più essere iscritti sul passaporto dei propri genitori.

Ricordiamo infine che da qualche tempo la Polizia di Stato ha lanciato un sito web dedicato all’inoltro telematico della richiesta di passaporto. Il sito, raggiungibile all’indirizzo https://www.passaportonline.poliziadistato.it/, permette di prenotarsi online e presentare la propria domanda per ottenere il passaporto o il rilascio di un suo duplicato, evitando così di fare le code agli uffici.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>