Come realizzare un’audioconferenza online

In un’era davvero ipertecnologica, in cui il computer viene a supplire addirittura alla stessa linea telefonica, attraverso programmi come Skype, in cui, attraverso la semplice connessione internet si può conversare con utenti a centinaia o migliaia di chilometri da noi, può essere utile e comodo riuscire ad intrattenere una conversazione con più utenti contemporaneamente, realizzando una audioconferenza online.
Basti pensare a tutte le aziende che hanno diverse filiali in città differenti, se non in stati, o addirittura in continenti, diversi e lontani chilometri e chilometri: a maggior ragione potrà essere utile in questo caso riuscire a coinvolgere più persone nella conversazione online, per poter, ad esempio, indire riunioni collettive restando comunque seduto ognuno alla propria scrivania nella propria sede.
E questo finalmente, grazie all’ avanzare della tecnologia, comincia ad essere davvero possibile.
Se si vogliono invitare più utenti in una conversazione, la procedura per riuscirci è molto semplice: è infatti sufficiente scaricare il programma gratuito Voxli, che permette di invitare in una conversazione fino addirittura a 200 persone.
Per creare una nuova conversazione è sufficiente recarsi sul sito, seguito dalla barra e da un nome fittizio che potrete dare direttamente alla stanza stessa.
La stanza potrà essere registrata sia che si sia registrati sia che si entri senza essere loggati: la differenza è che la registrazione consente una funzione ulteriore, che può essere molto comoda, ovvero proteggere la stanza stessa della conversazione con una password, per evitare che chiunque possa accedervi senza controllo.
Una volta entrati, si diverrà automaticamente il primo utente, anche se il nickname verrà assegnato in automatico, quindi sarà il caso di cambiarlo se si desidera avere una maggiore riconoscibilità da parte degli altri utenti.
Per iniziare la conversazione, ovviamente, è importante attivare il microfono, attraverso il comando “attiva mic” che attiva contemporaneamente la web cam oppure il microfono.
Le impostazioni del microfono vanno controllate prima di iniziare la conversazione, per essere certi che la voce sia ben comprensibile ed abbia il giusto volume.
A questo punto si può iniziare la conversazione vera e propria cliccando semplicemente sul pulsante “push to talk”: è importante ricordare che si è in linea solamente quando il tasto è premuto, e la voce è bloccata quando il tasto viene rilasciato.
Il meccanismo, quindi, è quello delle ricetrasmittenti.
A questo punto si è connessi, visibili e nella stanza della conversazione privata che è stata appena creata: bisogna quindi solamente aspettare che le persone che devono far parte della conversazione si inseriscano nella conferenza.
Si tratta di un programma davvero ottimo, sia per quanto riguarda la gratuità assoluta, che permette di usufruirne senza doversi limitare in alcun modo, ma anche perché permette davvero molto: dalle conversazioni di lavoro, a vere e proprie riunioni, passando per momenti ben più ludici, trascorsi in allegria con amici che si trovino in luoghi diversi, o magari in città diverse, se non lontani chilometri e chilometri perché residenti in differenti stati.
Un’ottima idea, da sfruttare davvero il più possibile, inventando soluzioni sempre differenti .

videoconferenza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>