Come realizzare fantastici filmati

Appena 20 anni fà l’uso di attrezzature cinematografiche era destinato solo a un piccolo gruppo di persone con una grande disponibilità economica, ma sopratutto una certa cultura sia di cinema sia di utilizzo del materiale cinematografico (cineprese, pellicole, luci, obbiettivi, espositori di luce, ecc ecc). Nel 2011 ci ritroviamo in una era basata sull’alta tecnologia alla portata di tutti; dico questo perchè basta guardarsi attorno e notare che quasi tutti dispongono di uno smartphone con videocamera (alcuni anche con obbiettivi di qualità). Ovviamente non è necessario avere solo uno smartphone, anzi allo stesso prezzo potete acquistare videocamere con obbiettivi professionali. Ovviamente la scelta del materiale con cui filmare spetta solo a voi, se preferite la praticità dovrete orientarvi su un qualcosa di piccolo e pratico, ma se invece volete una qualità video che si avvicina alle macchine professionali dovrete puntare a strumentazione più specifica.
E’ quasi scontato da dire, ma fare un film non si limita a filmare una scena, è necessario fare anche un minimo di montaggio scene e mastering delle immagini e del suono. Però, quasi tutti gli utilizzatori di computer, dispongono di programmi (gratuiti o a pagamento) per il montaggio, ma sopratutto il mixaggio di un film con audio ed eventuali effetti video, quindi questo aspetto non sarà sicuramente il più problematico.

Ho fatto questa premessa per farvi capire che oggi, nel 2011 è possibile fare filmati di scarsa qualità per poi trasformali in fantastici filmati in pochi clic. Detto questo, quindi, eviterei di soffermarmi troppo sulle qualità che dovrebbe avere una cinepresa, visto e considerato che quelle che usiamo di norma (smartphone, fotocamera, ecc) sono strumenti più che validi per ottenere un ottimo lavoro. Ora vi spieghero’ come:

Innanzi tutto, per fare un filmato, anche se breve e conciso, è necessario un minimo di pianificazione del luogo di ripresa, dei personaggi, ma sopratutto delle scene. Dopo aver scritto la storia, io vi consiglio di procedere a fare uno STORYBOARD, la quale consiste nel disegnare a mano le scene del nostro filmato in modo tale da decidere da subito tutti i punti fondamentali e le particolarità di quella scena. Disegnarle vi darà sicuramente una visione migliore del vostro futuro progetto, anche se scrivere la storia rimane comunque un punto fondamentale.

Fatto questo potrete procedere a filmare le varie scene con la vostra videocamera. Cercate di non ATTIVARE E DISATTIVARE ripetutamente il tasto REC se no vi troverete filmati poco fluidi e questo influirà negativamente sul vostro progetto, quindi impegnatevi a fare riprese sempre di scene intere. Procederete poi, con il vostro programma di montaggio filmati, a tagliare ed a montare le scene.

Importante, ma non indispensabile, è l’esposizione della luce: se cercate di mantenere una luminosità costante, eviterete poi di aggiungere effetti durante il montaggio.

Fatto questo, inizia il lavoro di montaggio che consisterà nel tagliare, mettere in ordine e mettere gli effetti desiderati nelle scene da voi filmate. Con programmi gratuiti quali iMOVIE (disponibile sulle piattaforme machintosh) e MOVIE MAKER (gratuito per windows) otterrete ottimi risultati, anche per quanto riguarda il montaggio dell’audio.

montare filmati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>