Come rateizzare una bolletta Eni gas e luce

E' capitato a tutti di ricevere delle bollette con cifre molto elevate. Purtroppo alle volte capitano in momenti in cui una famiglia non riesce proprio a far fronte a questa spesa e quindi iniziano i problemi in casa.
La prima cosa da fare è accertarsi che l'importo attribuito sia quello effettivamente dovuto all'ente erogatore del servizio, dopo di che si può pensare di usufruire di una rateizzazione.
Come fare?
Nel caso si tratti di una bolletta gas e luce di Eni possiamo agire in questo modo.
L'ente erogatore è tenuto a rateizzare l'importo in ottemperanza alla legge 229/01 che prevede la dilazione di importi superiori a €50 sempre che vengano rispettati alcuni requisiti.

La prima cosa da fare è contattare il servizio clienti al numero verde 800 900 700 oppure occorre recarsi in un punto Energy Store Eni. Qualunque sia il metodo scelto dobbiamo avere a portata di mano la bolletta esosa, il numero cliente e il numero di contratto. Sono tutti dati presenti sulla bolletta.
I requisiti richiesti per poter richiedere la rateizzazione sono:
- Consumo inferiore a 5000 metri cubici annui
- Importo della bolletta due volte superiore all'importo pagato durante l'ultimo anno. Oppure il doppio dell'ultimo conguaglio ricevuto.
- Rotture dei contatori o delle apparecchiature deputate alla registrazione dei consumi. Può accadere che questi sistemi o non rilevino il reale consumo, oppure abbiano una taratura sballata. Ovviamente tale rottura però non deve essere imputabile al cliente stesso.
- In caso di mancate letture da parte del personale di eni. Se in bolletta compare un consumo stimato molto più alto di quello realmente consumato possiamo richiedere o l'annullamento della bolletta, o la rateizzazione dell'importo.

Solitamente le bollette vengono rateizzate per un numero di rate pari alle bollette non ricevute, o in caso di impossibilità da parte del cliente a pagare viene proposta una rateizzazione compatibile con le entrate familiari.

La richiesta del pagamento dilazionato deve avvenire prima della scadenza della bolletta stessa.
Qualora tale richiesta venga fatta con ritardo si dovranno pagare gli interessi di mora già maturati.
Inoltre sulle rate viene calcolato un tasso di interesse che varia a seconda del numero di rate ottenuto. Più rate occorrono per pagare la bolletta e più interessi saranno addebitati al cliente.

E' importante non dimenticare che durante il periodo del pagamento dilazionato si riceveranno le bollette dei nuovi consumi.

Una volta inoltrata la richiesta di rateizzazione dobbiamo attendere che ci vengano inviati i bollettini postali prestampati da pagare direttamente alla posta o nelle tabaccherie abilitate.

bolletta enel

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>