Come raggiungere le 5 terre in Liguria

Le Cinque Terre della Liguria sono una meta turistica molto bella con scorci mozzafiato. Prima di spiegare come raggiungerle mi sembra giusto spiegare cosa sono. Le Cinque Terre sono in pratica cinque comuni liguri (Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore)ubicati nella riviera di Levante nel Parco Nazionale omonimo riconosciuto Patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco. La loro particolarità è di non aver mai perso il loro aspetto antico. L’uomo ha contribuito a rendere più affascinate il paesaggio con la coltura a terrazzamenti in cui migliaia di viti si affacciano a picco su di un mare cristallino.
Qualche anno fa ho avuto la fortuna di visitare questi luoghi meravigliosi. Partendo da La Spezia si possono raggiungere in vari modi. Con l’auto si può imboccare La S.S. 370, la “Litoranea delle Cinque Terre” e raggiungere i borghi menzionati. Questa modalità però la sconsiglio perchè i parcheggi sono limitati e nei centri storici non si può accedere. Perchè dunque rovinarsi il piacere di ammirare il paesaggio cercando dove parcheggiare? Chi ama camminare può benissimo raggiungere i paesi a piedi imboccando gli splendidi sentieri che, a ragnatela, uniscono le “Cinque Terre”. Tra l’altro, come ho fatto io, si può percorrere la panoramica “Via dell’Amore”, che collega Manarola e Riomaggiore, ed ammirare un panorama suggestivo. Tutti i sentieri sono numerati e segnalati dal CAI. Attenzione però perchè non sono tutti gratuiti. Ad esempio il numero 2 è a pagamento ed il biglietto d’ingresso lo si può acquistare insieme a quello treno per un percorso combinato (Per un giorno Euro 8,00, due giorni Euro 13,50 e tre giorni Euro 18,50). Mi sento di consigliare anche l’uso esclusivo del treno. Dalla Stazione Centrale di La Spezia è possibile prendere diversi treni regionali che, in poco tempo raggiungono Le Cinque Terre. I collgamenti, decisamente economici, in un giorno sono tantissimi e partono alle ore 6.00 del mattino e terminano alle ore 24.00. Anche in questo caso la ferrovia si snoda fra incantevoli strapiombi ricoperti di vegetazione mediterranea. Se poi qualcuno volesse spendere un pochino di più e vedere qualcosa di veramente fantastico può raggiungere nella stagione turistica i borghi via mare con gli appositi traghetti. In questo caso, come ho fatto io per raggiungere l’isola di Palmaria, conviene imbarcarsi a Porto Venere (tra l’altro un luogo molto poetico e romantico che consiglio vivamente di visitare)e raggiungere tutti i paesi ad esclusione di Corniglia che non ha un posto dove approdare. Ci si può comunque imbarcare anche a La Spezia e Lerici ma, come ho già detto, consiglio vivamente di visitare Porto Venere. Non ve ne pentirete.

cinque_terre

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>