In questa ricetta cerco di insegnarvi come fare lo yogurt senza yogurtiera.

Inanzitutto partiamo con gli ingredienti :

Una pentola, 1 litro di latte, dei barattoli di vetro che serviranno da recipienti quando lo yogurt sarà pronto, un vasetto di yogurt bianco, un mestolo.

Inizio a dire che lo yogurt servirà soltanto la prima volta dato che dopo lo prelevate da quello fatto da voi.

Mettere a bollire 1 litro di latte intero e subito dopo versarlo in un recipiente di terracotta. Poi prendi tre cucchiai di latte e versale in una tazza. Nella stessa tazza aggiungi tre cucchiai di yogurt comprato e mischia tutto bene.

Versa il contenuto della tazza nel recipiente di terra cotta dove c’è il latte, che ormai dovrebbe essere diventato abbastanza tiepido e mischia bene il tutto.

Poi copri il recipiente con un coperchio e avvolgilo con una coperta di lana per circa sei o sette ore.

Dopo scopri l’impasto e se lo vedi denso vuol dire che è pronto, se invece è ancora liquido coprilo nuovamente ed avvicinalo ad una fonte di calore. Talvolta si può creare una sorta di residuo per colpa del calore.

Infine prima di servire il tuo yogurt fallo ghiacciare per bene e poi se vuoi puoi arricchirlo con della frutta fresca o con delle palline di cioccolato come faccio io o con delle noccioline.

Infine ti consiglio di lasciare sempre da parte una ciotola di yogurt dalla quale poi ogni volta preleverai i tre cucchiai necessari per ricreare il tuo dolce.

Ci avviamo verso la fine di quest’articolo e spero che vi sia stato utile, cerco di darvi alcuni consigli ultili sulla conservazione.

Lo yogurt fatto in casa si conserva rigorosamente in frigo, possibilmente dentro vasetti ermetici e per un massimo di 10 giorni. Se vi è piaciuto il risultato, lasciatene un vasetto da parte per preparare il prossimo yogurt senza usare i fermenti ma servendovi dello yogurt precedentemente preparato.

Sappiate che la buona riuscita dello yogurt è legata all’utilizzo di un buon latte. Se usate il latte intero lo yogurt senza gelatiera è più cremoso e compatto, se usate quello scremato è più liquido e meno legato e se usate quello al lattosio, ecco, dovete aumentare e parecchio i tempi di fermentazione arrivando anche a 12 ore.

Come ultimo consiglio, per fare una variante si può semplicemente aggiungere delle fragole fresche frullate al latte e ai fermenti e ho lasciato riposare per le solite ore prima di filtrare.

E’ una ricetta semplice e non ci vuole ne tanti ingredienti e ne tanto tempo, poi vi verrà automatico come a me!

yo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>