Quali sono i metodi naturali per pulire i lavelli in acciaio inox?

Il lavello in acciaio inossidabile è perfetto per la cucina: aggiunge eleganza, è resistente e facile da pulire e disinfettare. L’inconveniente principale è la sua possibile opacizzazione che può verificarsi con il passare del tempo se non viene correttamente mantenuto e trattato.

Il principale responsabile di questo problema è l’acqua dura che a continuo contatto con l’acciaio finisce per lasciare macchie antiestetiche. In commercio si trovano numerosi prodotti per risolvere il problema, ma si tratta di prodotti a base di acidi. Molto più innocui e sicuri alcuni rimedi naturali, tramandati di madre in figlia, ma sempre perfettamente efficaci.

Uno dei rimedi più antichi ed efficaci per pulire e lustrare il lavello in acciaio consiste nel creare una pasta mescolando tre parti di cremor di tartaro e una parte di acqua ossigenata. La pasta così ottenuta deve essere distribuita sul lavello con un panno umido, lasciata agire qualche minuto e tolta con un panno umido.

Un altro sistema considerato molto efficace per togliere le macchie d’acqua dal lavello e ridare splendore all’acciaio consiste nel passare un panno morbido su cui avrete versato un po’ di olio di oliva e poi lucidare con un panno asciutto.

Altri inconvenienti sono i graffi che possono verificarsi con il continuo utilizzo del lavello.
Un ottimo sistema per cercare di ridurre questo inevitabile inconveniente è l’utilizzo di tappetini di gomma forati da mettere sulla base del lavello in cui vengono appoggiati gli oggetti più ingombranti. Per deodorare le vasche del lavello possono risultare utilissime le scorze degli agrumi. Perfette le bucce d’arancia che deodorano lasciando un gradevole profumo in tutta la cucina.

I problemi legati all’accumulo di grasso e sporcizia all’interno dei tubi di scarico può essere facilmente prevenuto con l’utilizzo due volte al mese di acqua e sale. Dopo aver fatto bollire un litro d’acqua in cui avrete fatto sciogliere mezza tazza di sale grosso basterà farla scorrere nello scarico attraverso il buco del lavandino. Questa operazione effettuata due volte al mese terrà in perfetta forma le vostre tubature, eliminando anche i cattivi odori che possono sprigionarsi dai tubi di scarico. Ma per prima cosa è sempre e comunque necessario ricordarsi di sgrassare bene ed asciugare il lavello dopo ogni utilizzo, e togliere sempre eventuali piatti o tegami che a lungo andare potrebbero provocare antiestetiche macchie, evitando di lasciarli ad asciugare da soli dopo averli lavati.

Con questi piccoli accorgimenti potrete avere un lavello inox sempre lucido e splendente come appena comprato.

calcare lavello acciaoi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>