Come pulire i vetri di casa senza lasciare aloni

Molto spesso, a causa di tanti impegni quotidiani, trascuriamo la pulizia dei vetri, che sono lo specchio della nostra casa. Averli lindi è invece molto importante, specialmente per chi vive in città tra smog e polvere che li imbrattano più in fretta.
Un vetro opaco e pieno di aloni, salta immediatamente alla vista e ci dà un’immagine sporca della dimora. Di contro, uno perfettamente pulito fa riconoscere una padrona di casa attenta e scrupolosa. Ma pulire i vetri non è così semplice: per evitare che rimangano macchie occorre usare la tecnica e i prodotti giusti. Il primo accorgimento è di abbassare le serrande o chiudere le imposte quando piove per evitare che si sporchino, così rimarranno puliti più a lungo.

Si comincia spolverando i vetri con uno strofinaccio morbido non trascurando nemmeno gli infissi; poi si passa una spugna o un panno bagnati con acqua calda o tiepida, partendo dai lati verso il centro del vetro; dopodiché si ripassa con un panno asciutto.
Fatto questo bisogna predisporre il detergente per pulirli. Quelli migliori sono i preparati in casa con i “vecchi metodi”, piuttosto che comprati al supermercato, ma è una vostra scelta. Per il metodo “fai da te” si procede in questo modo: in una bottiglia con spruzzatore si mette circa un quarto di litro di acqua, mezzo bicchiere di alcool denaturato, mezzo bicchiere di aceto e qualche goccia di sapone per i piatti. In alternativa possiamo preparare una soluzione di un litro d’acqua e un tappo medio di ammoniaca.
Dopo aver spruzzato il detergente così preparato su tutto il vetro, si strofina con carta di giornale quotidiano accartocciato, unico materiale che non lascia aloni.

Ricordiamoci però di non lavarli mai quando vi batte il sole, perché la soluzione spruzzata si asciugherebbe subito con il calore lasciando le macchie che vogliamo tanto evitare. Procediamo sempre nella parte interna strofinando orizzontalmente e in quella esterna verticalmente o viceversa: questo ci farà notare la collocazione di eventuali piccoli aloni rimasti, se dentro o fuori il vetro.
Seguendo queste direttive avrete un risultato davvero impeccabile per i vostri vetri, anche se con un po’ di pazienza in più.

vetri 1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>