Come pulire le posate d’argento

Se lo splendore delle posate d’argento vuoi conservare con delicatezza le devi lavare!

* Dettagli del prodotto
Le posate d’argento, belle e preziose, sono di solito riservate a pranzi o cene importanti.
Hanno però bisogno di cure periodiche e costanti per ritrovare splendore e lucentezza.
Proprio per questo, specialmente in previsione dell’arrivo di commensali, amici o parenti che divideranno con noi la tavola imbandita di gustose preparazioni, si tirano fuori le suddette posate e per non fare una pessima figura, è essenziale restaurarne l’aspetto esteriore.
Perchè, purtroppo, tendono a ricoprirsi di una patina di ossidazione, che le rende opache, scure e brutte.
Di lavarle in lavastoviglie non se ne parla nemmeno, si rovinerebbero e sarebbe davvero un peccato.

La cosa giusta da fare è mettersi all’opera con santa pazienza e agire manualmente.
Bisogna procurarsi del sapone di marsiglia, non di quelli liquidi generici che si trovano al supermercato, va benissimo invece la classica saponetta solida di marsiglia.
Dopodiché ecco i passi da seguire:

– Bagnare una spugnetta, assolutamente non abrasiva ma il possibile liscia e delicata, passarla prima sulla saponetta e successivamente usarla per detergere le varie posate d’argento preventivamente inumidite.

– La spugnetta va passata leggermente, il passo successivo consiste nel risciacquare le posate sotto l’acqua corrente tiepida e ripassare con panno morbido.
Con questa operazione si riesce a togliere il grosso dello sporco e dell’ossidatura.

– Per rendere splendenti questi preziosi pezzi, bisogna perseverare nell’azione di pulizia, passando all’uso di un prodotto specifico per il materiale in questione.

– Bisogna sceglierlo delicato e di qualità, altrimenti c’è il rischio che abbia un’azione troppo intensiva e vada ad abradere la superficie.

– Va passato leggermente con un batuffolo d’ovatta.
Subito dopo si lucida con un panno morbidissimo di lana.

– Per completare l’operazione ed eliminare tutti i residui di prodotto, è bene sciacquare velocemente le posare e asciugarle subito dopo con un altro panno asciutto e morbido.
Saranno splendenti, come nuove!

– Dopo l’uso, specie se si tirano fuori di rado, vanno riposte accuratamente avvolte in un panno, così da rallentarne l’inevitabile ossidatura.

* Dubbi al riguardo
Bisogna fare molta attenzione alla scelta dei prodotti di pulizia, sapone di marsiglia, spugnetta e panno, se non delicati, possono rovinare irrimediabilmente le posate.

* Esperienze personali
Per le mie posate in argento uso prodotti specifici e delicati e la tecnica sopra descritta, così le ritrovo ogni volta nuove e splendenti.

* Prezzo
I prodotti specifici sono abbastanza cari, ma ne vale la pena, anche perchè il valore delle posate d’argento è più alto e prezioso.

* Svantaggi
Lo svataggio è che bisogna armarsi di olio di gomito e pazienza, per avere posate splendenti bisogna intervenire manualmente.
Il lavaggio in lavastoviglie purtroppo è sconsigliato.

* Vantaggi
I vantaggi sono tanti, tra cui apparecchiare la tavola dei giorni di festa con posate d’argento belle, lucide e come nuove.
Fare una bella figura con ospiti di riguardo.

Conservare nel tempo lo splendore delle posate d’argento.

pulire posate argento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>