Come pulire la lettiera del gatto

La pulizia della lettiera rappresenta un compito che spetta senza esclusioni a chiunque sia proprietario di un gatto domestico. Senza dubbio si tratta di un impegno non particolarmente gradevole, ma che tuttavia può essere eseguito in maniera semplice, rapida e accurata con pochi e facili accorgimenti da mettere in pratica. Vediamo come. Innanzitutto dobbiamo prendere un sacchetto di plastica, di quelli che di solito vengono usati per l’immondizia. Dopo aver eliminato i rifiuti solidi del gatto, scaricandoli nel water, con la palettina apposita stacchiamo i grumi di pipì presenti sul fondo della lettiera. Quindi inseriamo il sacchetto su uno degli angoli della lettiera. A poco a poco vi versiamo sopra la sabbia agglomerante. Stiamo attenti, comunque, a non rovesciarla o a farla cadere sul pavimento. A questo punto dobbiamo mettere la cassetta, così svuotata, sul fondo della vasca. Ci versiamo sopra un goccio di detersivo, e riempiamo con acqua. per quanto riguarda la scelta del detersivo da usare, quello utilizzato normalmente per il bagno sarà perfetto. Viceversa, sarà preferibile evitare la candeggina. Ora non dobbiamo fare altro che rimuovere i residui di sabbia, che sono rimasti incrostati dentro: possiamo aiutarci tranquillamente con una piccola spugna ruvida. Quindi, eliminiamo in maniera accurata il detersivo sciacquando con la massima attenzione. La cassetta deve essere, dunque, asciugata. Possiamo farlo con un foglio di carta assorbente o con un panno. Quindi, la riempiamo con della sabbia pulita per circa metà. Questo tipo di cambio si può fare anche solo una volta alla settimana, se non si possiedono più di due gatti. L’importante, naturalmente, è eliminare ogni giorno i rifiuti solidi e i grumi di urina. Chiaramente, se i gatti sono più di due l’operazione di pulizia deve essere messa in pratica con maggiore frequenza. Per quanto riguarda la lettiera, vi sono alcuni gatti che possono essere disturbati dalla presenza di fogli di plastica. Se nella cassetta è presente della plastica, dovremo mettere in atto dei piccoli esperimenti per verificare che essa non dia fastidio all’animale. In ogni caso, dobbiamo avere cura, nel caso in cui la usiamo, che sia fissata nel miglior modo possibile, in modo che non possa essere tirata dentro la sabbia dal gatto. Concludiamo segnalando che nell’eventualità in cui il gatto non usi più la lettiera, dopo aver verificato che essa è pulita, integra e utilizzabile senza problemi è necessario avvisare un veterinario, perché l’animale potrebbe essere andato incontro a una patologia. In generale, comunque, è bene mettere in evidenza che la pulizia della lettiera rappresenta una mansione di fondamentale importanza nell’ambito degli accorgimenti da adottare ai fini della buona salute e dell’igiene del nostro gatto o dei nostri gatti (a maggior ragione in presenza di cuccioli): un compito che deve essere effettuato ogni giorno per la rimozione degli escrementi, e almeno una volta alla settimana per quel che concerne la sostituzione della sabbia agglomerata e la pulizia vera e propria da mettere in atto con detersivi possibilmente non candeggina, acqua e olio di gomito.

lett

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>