Come pulire la dentiera

Avere uan dentiera costa molti sacrifici in quanto non e’ come avere una protesi fissa che richiede minori accortezze e la pulizia e’ semplicemente come se si avessero i propri denti. La pulizia della dentiera si puo’ fare e ottenere in modi diversi a secondo delle esigenze e di quello che ci si aspetta. per chi fuma l’ingiallimento della resina con macchie anche sui materiali che costituiscono i denti e’ inevitabile e molto precoce. A casa a fine giornata o quando si va a fare il riposino pomeridiano e’ bene immergere la propria dentiera in un bicchiere d’acqua con l’aggiunta delle famose compresse effervescenti che mantengono e puliscono in maniera dolce dai residui di cibo. Essendo nel campo in quanto mio marito e’ odontotecnico da molti anni consigliamo vivamente questo tipo di lavaggio. Ma anche pulire sotto il getto di acqua calda con uno spazzolino adeguato e un po’ di sapone liquido per piatti e’ molto efficace e non lascia nessun odore, l’importante e pulire bene sotto l’acqua fino a quando non ci sia piu’ traccia di schiuma. Anche un po’ d’acqua calda con aceto bianco diviso a meta’ e’ un’ ottima soluzione. Basta tenere la dentiera una ventina di minuti e poi una volta tolta dall’acqua sarebbe bene finire con qualche goccia di limone spremuto e delicatamente massaggiato con un fazzoletto. Il bicarbonato ha le stesse funzioni del limone , lascia la dentiera pulita e allontana gli odori cattivi che purtroppo si fanno a formare. Le regole sarebbero infinite, iniziando da una buona igiene orale, per arrivare al fumo di sigarette che andrebbe evitato data la porosita’ dei materiali che assorbono in maniera eccessiva. Lo spazzolino da denti e il dentifricio andranno comunque usati al mattino e alla sera anche perche’ molte persone hanno la buona abitudine di tenere la dentiera anche durante le ore di sonno. Se poi la pulizia richiede una operazione piu’ complessa sara’ bene recarsi dal proprio odontoiatra che rimediera’ mandando la vostra dentiera dal proprio odontotecnico che usera’ polvere di pietra pomice abbinata alla normalissima acqua. Questo servira’ a rimuovere lo sporco superficiale e rendera’ ancora piu’ lucide le superfici. Anche il bagno in una vaschetta ad ultrasuoni aiuta a sgretolare lo sporco venutosi a creare ma questo metodo a non l’acqua come complice bensi’ un liquido apposito. Non vedo alcun svantaggio anzi la pulizia della dentiera puo’ essere varia e soddisfare qualsiasi necessita’ e tempo. La cosa importante da ricordare e’ quella che la pulizia giornaliera ossia quella con acqua e sapone o dentifricio e’ essenziale e fondamentale per ridurre al minimo lo sporco che si fa formando su questi che sono veramente degli apparecchi di largo consumo.

pulire dentiera

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>