Come pulire la casa con prodotti economici

La casa può essere pulita utilizzando prodotti naturali, biologici e allo stesso tempo, economici.
Frigorifero e dispensa sono i migliori alleati di chi vuol imparare ad usare le “ricette della nonna” per igienizzare i propri spazi.

Un ottimo detergente per piatti, ad esempio, si può fare bollendo in una pentola 40 cl di aceto, 40 cl di acqua 10 cl di succo di limone e un paio di cucchiaini di sale.
Per disincrostare una pentola annerita e con il fondo bruciato, fino a farla brillare la si riempie d’acqua, si aggiungono tre o quattro cucchiai di bicarbonato di sodio e si fa bollire fino a quando le incrostazioni si staccano completamente dal fondo. La soluzione di acqua e bicarbonato di sodio bolliti può essere usata anche per rendere la pentola brillante all’esterno.

Il bicarbonato di sodio è utile in lavatrice per sbiancare il bucato o per migliorare la pulizia dei capi colorati delicati. Anche l’aggiunta di un cucchiaino di perborato di sodio nella vaschetta della lavatrice migliora la pulizia di tutto il bucato settimanale.

Il bicarbonato di sodio è utilissimo anche per pulire l’argento e altri metalli: va disciolto in acqua calda e strofinato sulle suppellettili, poi si risciacqua e infine si lucida con uno strofinaccio morbido. Il risultato sarà perfetto.
Qualche cucchiaio di aceto bianco può essere utilizzato per pulire e profumare la lavastoviglie, anche se bisogna fare molta attenzione alle guarnizioni, in questo caso. Nello stesso modo, un bicchiere di aceto bianco può essere usato nella lavatrice al posto dell’anticalcare.

Sempre l’aceto, mischiato con acqua e in alternanza all’acqua bollita con il bicarbonato di sodio, è ottimo per pulire il forno. Si esegue una prima una passata con acqua calda bollita e bicarbonato, e per finire una seconda passata con acqua tiepida e aceto bianco. Non serve, ovviamente, il risciacquo.

Se si hanno problemi di muffa sui soffitti e sui muri si può ricorrere alla candeggina. La si spruzza, pura, sul muro danneggiato e nel giro di poche ore, come per miracolo, la muffa sparirà completamente, lasciando il muro perfettamente pulito e senza aloni. Le impronte nere che si trovano proprio di fianco alle porte si tolgono con un piccolo trucco: si bagna un po’ di mollica di pane nell’acqua bollita con il bicarbonato di sodio e poi si tampona leggermente la macchia. Infine, si lascia asciugare. Al posto della mollica si può usare uno straccio di cotone, sempre tamponando leggermente le macchie. E’ vietato strofinare.
Se volete dei vetri e degli specchi perfetti, infine, si mischia un bicchiere di ammoniaca in un litro d’acqua tiepida. Si puliscono vetri e specchi con una spugna bagnata in questa soluzione e poi li si asciuga con carta di giornale accartocciata.

pulire casa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>