Come pulire gli occhiali da vista

Gli occhiali da vista sono a volte un vero e proprio fastidio. Soprattutto quelli con le lenti antiriflesso, si macchiano molto facilmente. Le ditate sono le più visibili e antipatiche, perché hanno una patina di unto che spesso non risulta facile da togliere. Il grasso contenuto nella cute delle dita, infatti, tende ad andare via solo con il sapone, e se lo strofiniamo con un panno, si allarga a tutta la lente, con il risultato che la stessa si appanna ancora di più.
Quando usciamo, tuttavia, è utile avere a portata di mano il panno che ci ha regalato il nostro ottico, e tenerlo rigorosamente nella custodia. Quando indossiamo gli occhiali, le lenti sono soggette a polvere e inquinamento, e si rischia di graffiarle con facilità. Prima di passare il panno, che possiamo anche tenere in una bustina, ma sempre protetto, è bene soffiare sugli occhiali per togliere via i granelli di polvere. Se ci troviamo per strada, o fuori casa, non è consigliabile inoltre pulire gli occhiali sulla maglia, come fanno molti, e nemmeno con la parte interna del tessuto, perché prima o poi le lenti si rovinerebbero e saremmo costretti a cambiarle.
Oggi esistono in commercio numerosi prodotti per pulire i vetri, e adatti anche alle lenti degli occhiali. Io consiglio però, sempre il vecchio sistema: quello di lavarli con acqua e detersivo.
Fate così: prima di bagnarli, soffiate via il pulviscolo dalle lenti, sia dalla parte interna che da quella esterna.
Lavatevi bene le mani con del sapone.
Bagnate gli occhiali passandoli sotto il getto dell’acqua tiepida, facendola scorrere abbondantemente da tutti i lati, ma senza mai toccare le lenti con le dita. Quando gli occhiali saranno privi di polvere, versatevi sopra del detersivo per le mani. Non usate la saponetta, ma del detersivo liquido lavamani o quello dei piatti, che sgrassa le lenti, togliendo via gli aloni. Passate bene il detersivo sia sulle lenti che sulla montatura.
Sciacquate abbondantemente gli occhiali, passando l’acqua ovunque, ed evitando di lasciare dei residui di sapone nella cerniera delle aste.
Adesso dovrete asciugarli. Molti usano l’asciugamano, oppure un canovaccio da cucina, o addirittura la maglia che indossano. È assolutamente sbagliato, perché nel migliore dei casi sporcherete di nuovo gli occhiali. Nel peggiore, li graffierete ancora di più, per via dei depositi contenuti nel tessuto. Non dovrete usare nemmeno il panno che conservate nella custodia, perché anch’esso contiene pulviscolo e pelucchi.
Usate semplicemente della carta tipo Scottex, che è in assoluto il prodotto migliore. Tamponate ovunque, e alla fine vi troverete con degli occhiali molto puliti e privi della presenza di pelucchi. Se non avete dello Scottex a disposizione, utilizzate un tovagliolino di carta. Tende a lasciare tracce di peli, ma è sicuramente migliore di un panno di stoffa perché non graffia le lenti.
Se volete pulire bene gli occhiali da sole, fate la stessa cosa. Le lenti degli occhiali da sole, essendo scure e di solito prive di antiriflesso, si rovinano anche di meno con le ditate, ma è comunque bene sgrassarle spesso.

puli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>