Come pulire un comò di legno

I mobili di legno sono molto pregiati e costosi, spesso sono pezzi di arredamento delle nostre nonne, e quindi dobbiamo averne cura ma soprattutto cercando di non rovinarli.
In commercio esistono tanti prodotti, ma spesso sono prodotti chimici che danneggiano il legno.

Quindi per sbagliare trattamento è consigliabile trattarli come facevano una volta le nostre nonne.

Di solito questi como’ hanno delle bellissime intarsiature, che purtroppo sono anche pieni di polvere.

Per procedere con questo metodo occorre:

Una spugna morbida,
acqua tiepida,
olio di oliva,
panno di cotone,
un panno di lana.

In una bacinella mettiamo dell’acqua tiepida, bagniamo la spugna e strizziamola accuratamente, iniziamo a togliere tutta la polvere che troviamo negli intarsi negli angoletti ecc.

In una cartolina mettiamo un po’ d’olio d’oliva e bagniamo un angoletto del panno in cotone, e iniziamolo a passare su tutta la superficie del como’, facendo attenzione a non eccedere con l’olio.
Ad operazione terminata passiamo il panno di lana, finché l’olio non è assorbito del tutto e il como’ risulterà lucido come nuovo.

Per questo trattamento il costo è davvero irrisorio, occorre solo tanta pazienza e tanto olio di gomito, il como’ dovrà’ risultare solo lucido e mai unto altrimenti la polvere si accumulerà di nuovo e risulterà piu’ difficile rimuoverla.

Il como’ di sicuro non subirà trattamenti acidi e in più l’olio è un’ottimo idratante anche per il legno.

Possiamo procedere per pulire il como’ sostituire l’olio con una soluzione di vernice incolore che possiamo preparare in casa con:
Cera vergine,
essenza di trementina.

Questi due prodotti possiamo trovare facilmente nei ferramenta oppure nei negozi fai da te.

Si fa’ sciogliere la cera vergine in un vecchio pentolino possibilmente al vapore, cioè posto su una pentola portata a bollore.
Sciolta la cera si aggiunge l’essenza di trementina, che dovrà’ essere dello steso peso della cera che abbiamo sciolto, con una spatola si mescolano i due ingredienti e una volta preparato si lascia raffreddare e va posto in un barattolo con chiusura ermetica o in una bottiglia.

Una volta pulito il como’ con la spugna si passa questo prodotto e poi va lucidato con un panno di lana.
Il risultato è simile ma quest’ultimo un po’ più laborioso, il costo di questo trattamento e anche economico .

L’importante è tenere il prodotto lontano dalla portata dei bambini.

Personalmente preferisco usare l’olio d’oliva è molto più pratico e non mi
tocca pasticciare con prodotti vari, ovviamente come abbiamo visto sono tutti e due sistemi poco inquinanti ma molto faticosi, e per ottenere un buon risultato occorrono un paio d’orette, quindi vi consiglio di fare questo lavoro un giorno in cui non avete altre faccende da fare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>