Come pulire i condizionatori fissi a parete

Una buona manutenzione dei condizionatori fissi a parete permette di far circolare aria in maniera ottimale e di evitare il diffondersi di batteri che potrebbero causare fastidiosi problemi di salute.

Per questa ragione, tenere puliti gli split dell’impianto è un’operazione che andrebbe ripetuta di frequente. Non è necessario chiamare un tecnico specializzato; in poche e semplici mosse ci accorgeremo che è molto più semplice di quanto si possa pensare.

Se il nostro sistema prevede un condizionatore appeso e non incassato nel muro, oltre che i filtri, va tenuta pulita anche la parte esterna: basta semplicemente rimuovere per prima cosa la polvere superflua con un piumino e poi pulire la parte interessata con un panno non abrasivo umido. Ricordiamoci poi di asciugare per bene con un nuovo panno pulito ed asciutto.

Un discorso più approfondito lo merita la pulizia della parte interna del condizionatore, quella dei filtri che rappresentano il fulcro di tutto l’impianto. E’ fondamentale che la pulizia venga compiuta circa una volta al mese nel periodo di massimo utilizzo, e alla prima accensione del condizionatore con l’arrivo della stagione calda.

Per prima cosa assicuriamoci che i filtri siano integri e, in caso contrario, provvediamo a sostituirli prima della messa in funzione dell’apparecchio.
I filtri vanno rimossi aprendo la griglietta dello split e lavati semplicemente con acqua, come consiglia la maggior parte delle case produttrici sui manuali forniti in dotazione all’atto dell’installazione dell’impianto.
Se vogliamo adottare un ulteriore accorgimento, ci premureremo di acquistare un disinfettante specifico nei centri specializzati.

Se i filtri sono particolarmente sporchi e sembrano incrostati, si può utilizzare una spazzolina che ci permetterà di rimuovere i residui senza troppa difficoltà, prestando attenzione in ogni caso di non compiere movimenti troppo forti onde evitare la rottura del pezzo trattato.

Una pulizia costante, a cadenza mensile, ci evita di dover cambiare i filtri con frequenza a causa della cattiva manutenzione. Inoltre, lavarli di frequente, significa assicurarsi prestazioni ottimali del condizionatore oltre che un risparmio energetico che, a filtri intasati, verrebbe sicuramente a mancare.

condizionatori

2 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come posizionare gli split dell’impianto di climatizzazione | Guide online

  2. Pingback: Come ricaricare il gas del condizionatore di casa | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>