Come pulire i cerchioni dell’auto

Cosa bisogna fare per pulire i cerchioni dell’auto? Quali sono i passi da seguire? Innanzitutto occorre sottolineare che si tratta di un’operazione piuttosto laboriosa, che richiede una certa quantità di tempo. Per farlo avremo bisogno di un paio di guanti protettivi, in lattice o gomma, un prodotto specifico per pulire i cerchioni, se possibile con ph acido, e infine una spugnetta. A proposito dei prodotti acidi, facciamo attenzione a non inalarli, e a evitare che vengano indirizzati su parti verniciate. Dunque, possiamo iniziare. Cominciamo smontando un cerchio alla volta. Facendo in questa maniera, potremo pulirli in maniera approfondita, soprattutto nella parte interna, che risulterà essere quella più sporca (in effetti, è la parte che non viene mai pulita in un autolavaggio). Ora spruzziamo sul cerchio il prodotto. Eseguiamo questa azione a secco, senza prima bagnare il cerchio con acqua. Lasciamo che il prodotto agisca per qualche secondo, dopodiché spugniamolo. A questo punto risciacquiamo con acqua abbondante e ripetiamo l’operazione per tutti i cerchi. La pulizia dei cerchioni deve essere messa in atto con una certa frequenza, ma comunque non troppo spesso, per evitare che il prodotto acido vada a corrodere il cerchione stesso. Nel caso in cui si abbia a che fare con cerchi in lega, a meno che non si sia particolarmente esperti è consigliabile ricorrere alle cure di un centro specializzato o di una carrozzeria, a maggior ragione in presenza di cerchi molto pregiati. Segnaliamo che il prezzo è piuttosto alto, e si aggira tra i sessanta e gli ottanta euro per cerchione. In ogni caso, il procedimento di pulizia è il seguente: si inizia con la sabbiatura, che consiste nella rimozione totale della vernice, e si prosegue con il ripristino della situazione iniziale attraverso l’applicazione del fondo prima, della vernice poi e infine del trasparente. È opportuno tenere conto di alcune controindicazioni, nel senso che si tratta di un procedimento ideale specialmente nell’eventualità in cui i graffi siano situati sulle razze quadrate o sui bordi esterni. Nel caso di ammaccature presenti su razze tondeggianti, invece, il lavoro risulterà più difficile. Niente da fare, infine, su cerchi che presentano aree diamantate. Per mettere in pratica una pulizia più grossolana, invece, vale a dire non di fino ma usata solo per rimuovere lo sporco grosso (per esempio del fango dopo aver percorso una strada sterrata), non ci sarà bisogno di smontare i cerchioni, ma basterà pulirli lasciandoli direttamente sulla ruota: ricorreremo, in questo caso, a acqua mischiata con detersivo, e a una spugnetta. Come si vede dalla descrizione che abbiamo operato, la pulizia dei cerchioni di una vettura rappresenta un’azione elaborata nel caso in cui si voglia eseguire una pulizia totale e completa (cosa da fare una volta all’anno, non di più). Nel caso in cui si desideri, d’altra parte, effettuare un’operazione di lavaggio più alla buona, invece, basteranno pochi minuti, acqua, detersivo, una spugnetta e olio di gomito. L’importante, comunque, sarà utilizzare un prodotto specifico, che può essere trovato senza problemi in qualsiasi centro specializzato o anche dal carrozziere o dal gommista di fiducia.

cerchioni auto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>