Come pulire un CD

La pulizia di un Cd diventa fondamentale se si vuole conservare la qualità di un film o di una compilation musicale su di esso registrata. La pulizia richiese alcuni semplici e particolari accorgimenti rivolti a non rovinarlo in modo irrecuperabile e a non compromettere il suo buon funzionamento.
Il CD deve essere mantenuto pulito privandolo della polvere che vi si accumula. Si tratta di passare un panno morbido e asciutto, un panno che non deve rilasciare dei pelucchi . Prendere il CD con un dito sistemato lungo il suo bordo, mentre l’altro dito inserirlo nel buco del disco, senza toccare la parte lucida, quindi si dovrà spostare il panno dal centro verso l’esterno senza strofinare con movimenti circolari al fine di evitare che la polvere alzandosi si riposizioni sul CD.
Se si ha la necessità invece di dover eliminare della macchie sarà preferibile utilizzare prodotti specifici facilmente reperibili in negozi di informatica o di materiale tecnologico.
Se il CD presenta dei graffi sarà utile ricorre al dentifricio, scegliendo quello che non contiene granuli. Si tratterà di versare sulle dita del dentifricio che successivamente andrà spalmato uniformemente sull’intera superficie del CD mettendone una maggiore quantità direttamente sul graffio. Si continuerà a spalmare fino a quando ci si accorgerà che i graffi scompariranno. A questo punto lavare il disco con un goccio di acqua tiepida, mediante una spugna naturale, quindi asciugarlo con attenzione ricorrendo un panno molto morbido meglio se in microfibra.

Per eliminare graffi causati dall’usura sulla superficie dei CD esistono numerosi metodi da poter utilizzare anche se i risultati, ovviamente, sono tutti da verificare di persona. Tra questi ad esempio troviamo:
– la pulizia effettuata con una buccia di banana, si tratterebbe di passare la parte interna della buccia di banana sul CD con il fine di raccogliere tutta la polvere dal disco ed eliminare i graffi presenti sulla superficie
– l’eliminazione di graffi attraverso l’utilizzo di prodotti spray o di salviettine inumidite per la pulizia delle lenti degli occhiali. In questo caso, dopo aver utilizzato uno dei prodotti a scelta, si dovrà asciugare bene il CD con un panno morbido che non rilasci pelucchi
– un altro modo per ridurre le imperfezioni presenti sui CD è quello di utilizzare il polish per auto. Si tratterà di mettere una piccola quantità di questo prodotto spalmandola con le dita, quindi dopo pochi minuti toglierla con un panno morbido e asciutto.
In considerazione del fatto che nessun metodo di pulizia può essere miracoloso e quindi dare nuova vita a un CD deteriorato, graffiato o pieno di imperfezione, si dovrebbe prevenire l’usura o almeno allontanarla conservando e utilizzando con maggior precauzione i nostri CD. Infatti sarà sufficiente tenerli chiusi nelle loro custodie, una volta utilizzati, dopo averli spolverizzati con un panno antistatico. Abituarsi a prendere il CD con cautela, inserendo un dito intorno al suo bordo e l’altro nel buco del disco senza mai appoggiare le dita sul CD stesso. Per prevenire l’accumularsi di polvere, almeno una volta a settimana, sempre ricorrendo all’uso di un panno antistastico, pulire il vano audio-video.

pulizia1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>