Come proteggersi dal phishing

Uno dei pericoli maggiori, per chi sia presente su internet o anche si limiti a leggere la posta elettronica, è quello del “Phishing“. Con questo termine si intende il tentativo di alcuni truffatori di carpire i nostri dati personali attraverso dei siti esca e tanta ma tanta “ingegneria sociale”.
Vediamo come difenderci da quest’ennesima piaga della rete.

 

Istruzioni

  1. A tutti sarà capitato di ricevere una mail dalle Poste, da una banca (magari la nostra) che ci richiedeva i nostri dati personali: log-in, codice e numerazione della carta di credito o anche il semplice indirizzo.

  2. Attenzione a come reagite in casi simili!

  3. La prima cosa da fare è ispirata dal buon senso. NESSUNA banca o ente vi contatterà MAI per email al fine di richiedervi i dati. Se davvero dovesse accadere un'ecatombe ai loro database, vi inviterebbero in sede su un tappeto di rose e tra le mille scuse del direttore.

  4. La forma. Controllate la forma della mail ricevuta. I truffatori usano sempre un traduttore automatico e ciò produce, come esito, delle missive a dir poco esilaranti (fornitore di credito tradotto come "usuraio").

  5. Non cliccate mai su uno short-url ricevuto per mail da una "cosiddetta" banca. Anzi, usate un sistema di verifica di questi ultimi in modo da sapere a quale destinazione reale portano.

  6. Gli indirizzi nella barra degli url. Verificate che siano quelli giusti e non qualcosa di simile. Ogni indirizzo di un qualche rilievo, inoltre, è preceduto dal lucchetto della criptazione dati ed usa il protocollo protetto https (attenti alla s, quindi).

  7. Per il resto, infine, è sempre bene fare acquisti con una prepagata o con una carta Paypal ad ammontare limitato e far attivare, sul proprio conto, la notifica sms per ogni operazione effettuata.

  8. Occhi aperti!

twitterPhishing

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>