Come proteggere la privacy su facebook

In un universo come quello dei social network dove le informazioni sulla nostra vita sembrano essere a portata di tutti proteggere la nostra privacy è diventata una priorità da salvaguardare e non perdere di vista. Oggi il social network per eccellenza, quello di cui ormai non si può più fare a meno è Facebook. Vediamo come fare per tutelare al meglio le nostre informazioni personali su questa rete. Innanzitutto partiamo dalla chat. E’ possibile organizzare i contatti e segmentare gli amici raggruppandoli in liste secondo vari criteri tra i quali potrete scegliere quello più adatto alle vostre esigenze. Una volta svolta questa operazione potrete decidere di organizzare anche la chat rendendovi visibile solamente alla lista di amici da voi scelta, in modo tale da non far sapere a tutti che siete davanti al computer.

Per quanto riguarda il vostro profilo, della bara in alto accanto al tasto pubblica ci sono una serie di opzioni. Potrete qui scegliere se far conoscere il vostro stato a tutti gli utenti di Facebook, solo ai vostri amici, agli amici di amici, o solamente a voi stessi (opzione che tradisce lo spirito del social network ma che in alcuni casi potrebbe risultare utile). E’ importante poi impostare bene le informazioni sulla privacy. In alto a destra accanto alla voce home una freccetta rivolta verso il basso aprirà un menù a tendina permettendovi di scegliere tra alcune opzioni. Cliccate sulla voce “impostazioni sulla privacy” e procedete alla modifica delle impostazioni iniziali a livello di visibilità. Le vostre informazioni, le foto, i link e le notizie pubblicate sulla vostra bacheca potranno essere rese note secondo esigenze personalizzate. Ad esempio, per chi fa un uso del social network finalizzato esclusivamente a restare in contatto con gli amici più stretti può rendere visibile solo a loro il numero del cellulare mentre tutti gli altri non potranno visualizzarlo. Si legge e si sente spesso di disastri lavorativi e relazionali di cui è Facebook è il primo responsabile. Uno dei modi per evitare questo tipo di danni è limitare la possibilità di scrivere e pubblicare link, video e foto sulla propria bacheca, rendendola personale oppure accessibile a pochi. Nella sezione profilo è possibile visualizzare un’anteprima di ciò che vede un determinato contatto. Se questa opzione non vi soddisfa non vi rimane che bloccare o eliminare l’amico indesiderato.

C’è una differenza tra queste due opzioni: se procedete con l’eliminazione le vostre informazioni saranno comunque visibili all’utente se avete scelto come impostazione delle vostre informazioni “amici di amici”. Se invece procedete con il blocco per quell’utente indesiderato voi non esistete più su Facebook. Spesso le conseguenze di questa scelta possono essere buffe. Se infatti vi ritrovate a commentare lo stato di un amico in comune, l’utente da voi eliminato leggerà solo i commenti dell’amico in comune e sembrerà che quest’ultimo stia dialogando la solo. Facebook è dunque uno strumento di comunicazione molto potente che va usato con moderazione o soprattutto con cognizione.

internet

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>