Come prevenire i rischi di soffocamento per i cani

Salve amici, non so se il vostro mangia come il mio, ma vi assicuro che vedere mangiare il mio cane, fa davvero spavento. Cinque, massimo dieci minuti e l’intera ciotola del mangime, una bella porzione considerando che è di taglia grande, volatilizzati, spariti, ingurgitati con una voracità da far paura. Ai primi pasti da cane adulto pensavo, ora mi muore soffocato, non mi muovo finchè non sono sicura che ha finito e che è tutto a posto. Tempo perso, il mio cane di li in poi mi ha guardato con aria di superiorità. Mi domandate perchè? Semplice, gli animali non sono stupidi, a dirla tutta li considero molto più intelligenti di gran parte della gente che conosco, e a tutto pensano fuorchè a farsi fregare da un’allettante ciotola di cibo anche solo per il fatto che poi si perderebbero quella successiva. Ma se siete padroni super protettivi, a parte il consigliarvi di smetterla – i cani sono animali e non vanno trattati come persone,ne insultereste la loro natura ed è un comportamento che ritengo tutt’altro che rispettoso nei confronti del vostro amico a quattro zampe – vi consiglio di stare tranquilli, per loro natura gli animale fiutano il pericolo e, se non abitate in campagna, in prossimità di cantieri, fabbriche o altri luoghi over potrebbero trovare materiale pericoloso con cui giocare,state tranquilli tenendo pero’ ben lontane sostanze che potrebbero essere tossiche. Nell’altro caso invece, qualora il vostro cane dovesse improvvisare coniati di vomito a vuoto, è molto probabile che abbia ingerito qualcosa che gli potrebbe provocare soffocamento.E’ molto probabile che provveda da se a liberarsene – come detto il cane, soprattutto che vive all’aperto, è meno “domestico” e sa cavarsela da se – ma se non ci dovesse riuscire, apritegli con forza la bocca ed estraete l’oggetto che gli sta provocando il soffocamento: se è rimasto nel tratto bocca pancia, con una bella apertura di bocca riuscirete ad estrarlo, se invece, nel tentativo, il cane lo ingoia, non vi agitate, chiamate il vostro veterinario che con molta probabilità, se non siete certi della natura dell’oggetto ingoiato, vi consiglierà una radiografia e nella peggiore delle ipotesi estrarrà l’oggetto in sala operatoria. L’altro caso in cui dovete prestare attenzione è con i cuccioli; siccome ancora poco pratici di sgranocchiamenti divani, tavoli, ossi e giocattolini del fratellino umano, potrebbero decidere, se siete poco attenti e lasciate in giro oggetti facilmente ingeribili e di dimensione e forma tale da poter “scivolare” dai denti, di farsi prendere dalla curiosità e addentare l’oggetto rischiando di ingerirlo.Anche in questo caso valgono i consigli già dati; apertura massima della bocca e via il pericolo soffocamento e, nel caso peggiore, dal veterinario.In entrambi i casi, se l’oggetto puo’ essere espulso in maniera naturale, quindi senza l’intervento del veterinario – ma fate una telefonata se avete dubbi sulla pericolosità dell’oggetto – nella pappa successiva, inserite qualcosa che ne agevoli la fuoriuscita e controllate le feci fino a ritrovamento oggetto!

prevenire-rischi-di-soffocamento-cani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>