Come prevenire l’alito cattivo

Quando si vive a contatto con molte persone, sia esso per lavoro o per diletto, l’ igiene è fondamentale, soprattutto quella orale, che può seriamente pregiudicare la nostra persona in termine di gradimento e immagine.
Sicuramente si tratta di un problema delicato da affrontare e, molto spesso, chi ne soffre, tende a non ammetterlo nonostante ogni evidenza. Invece il problema è molto serio, anche perchè può essere causato da un insieme di patologie che coinvolgono diversi punti del nostro organismo: infatti l’ alito cattivo può sorgere, oltre che da carie o da problemi alle gengive, anche da problemi al fegato, con ottime probabilità causati da un’ alimentazione non ottimale, ma ricca di cibi grassi e pesanti.
Il primo passo da fare è sicuramente quello di ascoltare il parere di un dentista e di sottoporsi ad una visita medica: in questo modo il vostro professionista di fiducia saprà dirvi se effettivamente esistono delle problematiche a livello della bocca o si tratta di altro. Sarà sempre il vostro dentista, nel caso non si tratti di carie e gengiviti, a chiedervi di sostenere analisi specifiche per scovare l’ origine del problema.
Naturalmente anche adottare dei piccoli accorgimenti quotidiani è un ottimo metodo per prevenire l’ insorgere dell’ alitosi:
1 . curate la vostra igiene orale. I denti vanno lavati almeno due volte al giorno, con dentifricio e spazzolino adatti alla nostre esigenze, e per almeno due minuti ogni volta. Imparate ad usare anche il filo interdentale che elimina eventuali residui di cibo e quindi evita la proliferazione di batteri causa dell’ alito cattivo. Non dimenticate neanche di lavare bene la bocca: ad oggi in commercio esistono spazzolini con setole su entrambi i lati, di cui un lato è dedicato alla setole per pulire la lingua. Non dimenticare mai di usare il collutorio.
2 . mangiate sano: cibi molto pesanti, conditi e fritti, oltre a rappresentare una minaccia per la forma fisica e per tutte le patologie connesse con l’ obesità, provocano anche un appesantimento e ingrossamento del fegato, che a sua volta causa, fra le tante problematiche anche l’ alito cattivo.
3 . bevete molta acqua: la bocca essendo composta da mucose, ha bisogno di essere continuamente idratata, o si rischia, in questo modo, di far proliferare una serie di batteri che faranno diventare la nostra bocca una camera a gas….
4 . se mangiate spesso fuori casa e non avete la possibilità di lavarvi i denti, allora ricorrete a delle gomme senza zucchero, ma che siano dal sapore forte per ” camuffare ” l’ alitosi. In realtà la scelta migliore sarebbe sempre fare il sacrificio di portarsi dietro spazzolino e dentifricio e lavarsi i denti in modo costante.
5 . evita di fumare: anche il fumo è una concausa dell’ insorgere dell’ alito cattivo, senza considerare tutte le problematiche più serie che può portare.
Io, seguendo queste poche semplici regole, ho risolto il problema!

alitosi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>