Come presentare una denuncia alle associazioni dei consumatori

Oggi far valere i propri diritti è molto importante specialmente quando questi vengono ignorati o calpestati.
Tutti noi abbiamo la possibilità di far sentire la nostra voce rivolgendoci direttamente ad una associazione dei consumatori lamentando il fatto di aver ricevuto un sopruso da parte di una società o ente che ci ha venduto un bene o un servizio.
A tutti noi è capitato una volta nella vita di aver aderito a qualche contratto o di aver comprato un bene che poi si è rivelato difettoso o non conforme alle aspettative dichiarate dal costruttore.
Ebbene se vi è capitata una situazione simile potete far sentire le vostre ragioni con l’aiuto di un’associazione a favore dei consumatori.
Per prima cosa i 3 maggiori sindacati nazionali mettono al servizio della gente dei legali che si occupano di raccogliere le lamentele e di far valere i diritti del consumatore.
Ci sono degli appositi uffici che sono a disposizione della gente in generale a prescindere se si è tesserati a un sindacato specifico oppure se non si ha nessun tipo di tessera appartenente alla categoria a cui ci rivolgiamo.
Nel caso che a presentare una formale denuncia presso un sindacato dove si è tesserati non bisogna sostenere nessun costo e una volta dimostrato che abbiamo avuto un disservizio o che i nostri diritti da consumatore sono stati lesi ci penserà l’associazione stessa a far valere i nostri diritti.
Possiamo sempre rivolgerci alle associazioni dei consumatori come per esempio “Altroconsumo”.
Con l’associazione citata possiamo anche formulare la nostra denuncia tramite internet o tramite Fax.
In questo caso è richiesta un tesseramento all’associazione Altroconsumo dove ci verranno messi a disposizione una squadra di avvocati molto preparati nel tema “diritto del consumatore”.
Si può mandare la denuncia tramite il portale Altroconsumo dove verremo ricontatati da un legale o tramite telefono o tramite email e possiamo spiegare meglio i fatti integrandoli con un’eventuale documentazione che attesti quello che stiamo dichiarando.
La mia esperienza riguarda proprio questo, infatti ho avuto problemi con il servizio Mediaset Premium dove pur non avendo il servizio con loro ho ricevuto richieste di pagamento tramite RID bancario per una promozione attivata 1 anno prima.
Ho cercato di spiegare all’ente in questione che i soldi che avevano preso dal mio conto corrente non dovevano essere presi ma mi è stato detto che se dalla loro verifica risultava un loro errore mi avrebbero rimborsato tutto, però questi soldi non sono mai arrivati.
Alla fine mi sono rivolto ad Altroconsumo e dopo neanche 30 giorni dalla loro denuncia formale presentata dai loro legali mi sono stati stornati i pagamenti ingiustificati.
I dubbi nascono dal momento che non si ha la documentazione necessaria per dimostrare il servizio e in questi casi l’associazione dei consumatori non può di certo fare miracoli.
Io devo dire che i vantaggi che ho ricevuto nel servirmi di Altroconsumo sono quelli di aver ricevuto indietro 1 anno di abbonamento prelevato dal mio conto corrente in modo ingiustificato e allo stesso tempo dico che non ho riscontrato svantaggi nel servirmi di queste associazioni.

altroconsumo

4 comments

Leave Comment
  1. IVAN

    Buongiorno!, vorrei sapere come far valere i miei diritti su un negozio di riparazione.
    portato loro un televisore in riparazione, in data 19/ 02 / 2013 e ad oggi ancora non riescono a ripararlo, anzi adesso pretendono 80 euro, quando in un primo momento mi avevano garantito che era ancora in garanzia… sono davvero arrabbiato, vi prego aiutatemi. grazie Ivan

  2. Vi racconto cosa riesce a succedere nel 2016 – dopo aver pagato in ritardo una bolletta ENEL alla compagnia AGSM e aver fatto il fax di avvenuto pagamento il 04/02/2016 ancora oggi 09/02/2016 non abbiamo ancora la fornitura tra l’altro in casa abbiamo una donna anziana di 83 anni che sta subendo disagi enormi , vorrei sapere se tramite voi possiamo risolvere il problema ma soprattutto avvertire i cittadini di stare molto attenti a scegliere le compagnie !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! altrimenti saremo costretti a denunciare l’avvenuto alle autorità competenti. grazie

  3. manuela

    salve
    ho sottoscritto un contratto con la 3 tutto bene fino a questa bolletta nella quale ci sono 96 euro di servizi non richiesti ma attivati ,vorrei sapere se esiste un modo per avere risarcimento e fermare queste truffe alle quali pare nessuno voglia mettere fine
    grazie

  4. Spiriticchio anna

    Salve questo che mi è successo è vergognoso ,cambio compagnia telefonica per internet in casa passo alla tim, ma con il vecchio numero non si può fare, allora mi chiamano loro a casa dicendomi che il numero cambiava ,io rispondo no aspetto una chiamata da un ospedale per un intervento ,loro mi dicono non si preoccupi mettiama una segreteria che avvisa il cambio.dopi tanti reclami la segreteria mai attivata vengo a sapere che in privato non si può mettere una presa in giro colossale ,mando un fax reclamando e avvisando che se non rimediavano al danno rivolevo il vecchio numero.in sintesi mi staccano la linea nuova e vecchia senza avvisisarmi è oltre una settimana che non ho la linea in casa non posso ne chiamare ne ricevere e è non riescono a riattivarla che devo fare aspetto chiamata per un intervento alle gambe e non ricordo di avergli lasciato il cellulare che vergogna

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>