Come presentare un reclamo a Eni gas e luce

Avete aderito ad una delle offerte Eni, accettando per intero tutte le condizioni proposte nel contratto e nonostante vantaggi e descrizioni, quel che avete tra le mani è un disservizio, come vi comportate? Come in tutte le altre situazioni analoghe, tentando la via della conciliazione con un reclamo moderato, ma non troppo. Detta così sembra soltanto una velocità da operetta, la verità è che, davanti ad un disservizio qualsiasi, è importante mettersi subito in contatto con il gestore dell’Energia e del Gas. Come fare? Se siete dei consumatori attenti avete sicuramente da parte il contratto stipulato con l’ENI. Noi abbiamo scaricato un fac-simile di contratto per la fornitura del gas alle “famiglie” dal sito e adesso vi indichiamo dove trovare le informazioni necessarie al reclamo. Le condizioni generali di contratto prevedono numerosi articoli dedicati a: definizioni; oggetto del contratto; proposta di contratto, accettazione, ripensamento, durata, risoluzione automatica; sicurezza degli impianti gas; condizioni economiche della somministrazione; rilevazione dei consumi; fatturazioni; pagamenti, interessi di mora, mancato pagamento; deposito cauzionale; diritto di recesso, cessazione della fornitura; variazione delle condizioni contrattuale; forza maggiore; imposte e finalmente all’articolo 14 anche “Informazioni, comunicazioni e reclami”.

A questo punto potete leggere prima di tutto che l’Eni comunica sia sulla fattura che sul sito eni.com, i canali di contatto che un cliente può usare per mettersi contatto con la società e chiedere informazioni. Quindi si dà per scontato che la maggior parte dei reclami sia dovuta ad un’informazione scorretta del cliente. Ma andiamo avanti e prendiamo tra le mani una fattura, una di quelle che arriva per posta, lì ci sono tutti gli indirizzi in alto e sicuramente (deduciamo) tutte le informazioni che cerchiamo. In alternativa, sarebbe sufficiente collegarsi al sito e scaricare un modulo per l’inoltro dei reclami. Peccato che il percorso per il download non è immediato. Con numerosi tentativi, siamo giunti alla conclusione che occorre entrare nell’area contatti http://www.eni.com/it_IT/governance/contatti-governance/contatti-governance.shtml ma poi andare oltre. Dove? Non si capisce, per questo usiamo il campo di ricerca scrivendo “modulo reclami”: il primo indirizzo nei risultati è questo http://www.eni.com/attachments/azienda/attivita-strategie/attivita-finanziarie/serfactoring/serfactoring_2010/Foglio%20informativo%20-%20operazioni%20di%20factoring%20maturity%20-%2025%20luglio%202010%20.pdf. Se non siete soddisfatti o se avete perso la pazienza al secondo click, allora vi consiglio di usare la seconda possibilità: la lettera scritta.

A disposizione dovete avere i vostri dati anagrafici, quindi nome cognome dell’intestatario dell’abbonamento, indirizzo di fornitura, ma anche indirizzo postale se è diverso da quello della fornitura (valido per chi non risiede nella casa per la quale deve inoltrare il reclamo) o di posta elettronica. In pratica l’indirizzo telematico. E’ necessario anche indicare la somministrazione a cui si riferisce il reclamo. Scrivete tutto e poi spedite la lettera al recapito ENI S.p.A. Divisione Gas & Power, alla Corrispondenza Clienti e Gestione Reclami, indicando la Casella Postale 71, 20068 Peschiera Borromeo in provincia di Milano.

reclamo eni

7 comments

Leave Comment
  1. vincenza todaro

    ho preso due appuntamenti con un tecnico per un preventivo in un condominio e non si è visto nessuno.
    Due giornate perse di lavoro e avete dimostaìrato poca serietà

  2. fabio

    Beh che dire , io dal dicembre del 2010, e oggi siamo a maggio 2012 , ho chiuso la fornitura con Eni per passare ad Iren
    La lettura di chiusura e’ stata errata e cosi’ per 6 mesi ho navigato inutilmente tra i due call center per poi capire che mi dovevo rivolgere al distributore locale del gas ( aes di Torino) .Qui un anima pia a giugno 2011 ha corretto la lettura iniziale e da quel momento Iren ha corretto le precedenti fatture ( 500 euro di rimborso ) ma Eni Gas NO! Sempre il distributore locale ha scritto per altre tre volte a Eni per rettificare l’errore , ma Eno non ha mai ricevuto la segnalazione. Ho telefonato innumerevoli volte al call center, ho scritto al contro reclami che deve risponderti entro 40 giorni o deve pagarti una penale di 20 euro per legge ( mai visti). Ad oggi la pratica non e’ stata chiusa e peggio di tutto un paio di volte al call center, pur di mettere giu’ il telefono , mi hanno riferito che era tutto risolto ( adesso scrivero’ alla loro direzione del personale citandone i codici)
    Non me la prendo con gli operatori del call center ma dopo che perdiamo tempo a raccontare le grane che la societa’ crea, non se ne occupa piu’ nessuno? E’ un servizio vergognoso ! lo specchio della societa’ per la quale lavorano .

  3. salvato

    sono in attesa di parlare con un vostro operatore,per quanto riguarda il passaggio selvaggio,da Enel a Eni Gas e Luce.
    Vi comunico che in virtù di contratto,con un vostro agente mi dava delle spiegazioni in merito,alla fornitura di luce e gas.Dicendomi che se non chiamava la centrale entro i 10 giorni,il contratto da me firmato,non veniva inerito alla fornitura.Quindi,non abbiamo ricevuto nessuna chiamata,ma nonostante tutto mi e arrivata la prima bolletta da pagare,in coseguenza con quella dell”Enel.Mi ritrovo con due bollette ogni scadenza,sia Enel che Eni.Aspettando una vostra risposta,per completare il tutto. grazie della vostra collaborazione,saluti.

  4. toti

    oggi 6 giugno ore 11,00 ho ricevuto la bolletta eni con scadenza ieri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ho la sensazione che si tratti di un …….malcostume dell’eni perché mi è gia capitato con eni gas !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. lorenzo

    buongiorno da quando ho cambiato il contratto con enel a eni è stato un disastro
    Ho sempre pagato e per di più mandavo i numeri del contatore.
    Quando arrivava la fattura era sempre di importo maggiore. Se chiamavo il numero 800900700 addirittura una signorina mi diceva che parlare con lei era come parlare con un muro allora io dico cosa mettete il numero verde.
    Dovro’ cambiare rifornitore questa è l’italia.

  6. antonio roma

    A dicembre del 2013 facevo una voltura a mio nome a ENI LUCE dopo tante noiose telefonate al n 800900700 ( che a mio avviso la più alta percentuale di chi risponde sono incapaci e molto presuntosi) riesco ad avere notizie positive per la su citata voltura (pensavo io) siamo arrivati al 16/10/2014 dopo tantissime telefonate a riguardo delle fatture che non arrivavono al mio domicilio, la risposta era quella di attendere perchè la mia pratica era in lavorazione, ma arrivati alla data sopra citata la soppresa, viene sospesa l’erogazione dell’energia elettrica e alla stessa data ricevo una comunicazione scritta che la mia richiesta di voltura a mio nome era sta annullata perchè aENI non era arrivata la domentazione necessaria per il perfezionamento della pratica (premessa che le assicurazione da parte delle tante telefonate nessuno mai aveva richiesto tale documentazione) ad oggi 27/10/214 non riesco in nessun modo a risolvere il problema.

  7. Francavilla Viviano

    L’ufficio ENI di Civitavecchia mi ha fatto un preventivo per un lavoro per rendere possibile la messa in opera del contatore del gas detto lavoro consiste di mettere una valvola che non so per quale motivo solo nel mio vano contatore è mancante e sostituita da un tappo faccio presente che queste utenze nella scala sono dieci e per detto lavoro mi sono stati chiesti euro 350 più iva domanda ma che mettono una valvola d’argento o gli operai in questione prendono 200 euro a ora

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>