Come prepararsi mentalmente prima di una gara

Sempre più siamo bombardati da notizie in Tv, su internet, nei giornali, che fare attività sportiva è salutare. Fa bene al fisico e allo spirito. Si passano tante ore davanti ai computer, dietro una scrivania e quando si è a casa magari davanti alla Tv. Spesso chi si appassiona ad una disciplina sportiva, col tempo passa da semplice dilettante che si dedica allo sport un paio di volte a settimana, a professionista, con tesseramento e impegni di competizioni sportive. Partecipare ad una gara, alcune volte, può anche essere uno stress emotivo, soprattutto per chi è nervoso o particolarmente sensibile, può non rendere affatto durante la competizione o fare addirittura molto peggio di quanto fa in allenamento. Cominciamo innanzitutto a modificare la dieta, che nel periodo subito precedente alle gare non deve essere mai pesante, diminuire le proteine ed aumentare invece i carboidrati. Mentre durante l’allenamento è importante assumere molte proteine infatti, durante il periodo di competizioni sportive esse vanno diminuite, perché appesantiscono il fegato, dando una sensazione di stanchezza. I carboidrati invece, quindi zuccheri, sono molto più leggeri e digeribili, oltre a dare come è risaputo e provato anche dagli psicologi, che danno una sensazione di benessere e serenità. Un’altra cosa fondamentale da non trascurare prima di una gara, è il sonno e i ritmi costanti. Dormire almeno 8 ore per notte e se l’attività fisica è molto intensa anche di più, avere dei ritmi sonno / veglia, quindi non fare tardi la sera o comunque andare a dormire una sera alle 22 e un’altra a mezzanotte, questo provocherebbe agitazione e insonnia. Ricordiamo che il nostro organismo è come un orologio che ha bisogno di ritmi ben scanditi, sia di giorno che di notte. Anche gli orari dei pasti, facciamo in modo che siano sempre uguali: pranziamo sempre alle 13 ad esempio e ceniamo sempre alle 20. Nella giornata delle gare, portiamo con noi un libro di un argomento che amiamo e comunque che sia una lettura rilassante e leggera, nulla di impegnativo, cosa che vale anche per gli studenti, a casa i libri di scuola per il giorno delle gare! Anche il computer dovrebbe essere tenuto lontano in questa giornata, come è risaputo, un’eccessiva applicazione a questo strumento tecnologico, tanto utile, ma che crea anche tanta dipendenza, può alterare il sistema nervoso centrale e quindi è bene starne lontani almeno nelle giornate delle competizioni sportive. Portare con noi il lettore mp3, importantissimo ascoltare la musica che più amiamo, consiglio una musica rilassante durante la giornata e una musica vivace, che dia carica, all’approssimarsi della competizione. Ho provato personalmente questo sistema e per me è stato veramente positivo. Non ascoltare nessuno che non sia competente nel campo dello sport per il quale stiamo gareggiando; amici e parenti diventano tutti dei grandi allenatori sportivi, creando solo molta confusione nella testa di chi deve gareggiare e trasmettendo anche ansia e paura. Rimanere col gruppo di gareggianti e l’allenatore sportivo che ci segue abitualmente, qualunque dubbio o suggerimento, chiediamolo solo a lui.

erba

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>