Come prepararsi all’arrivo di un neonato

Sicuramente la nascita di un bambino porta dei cambiamenti che non sono temporanei alla vita di chi si accinge a diventare genitore, insomma detto in poche parole la vostra vita non sarà più come prima.
Intendiamoci però, non sarà più che prima, non significa necessariamente che virerà verso un peggioramento, che dovrete scordarvi tutta una serie di cose che vi erano concesse finchè eravate solo una coppia; certo sì per alcuni mesi certe vostre abitudini andranno un po’ rivedute e corrette, ma per il resto l’arrivo di un neonato non potrà che darvi gioie.
Forse i primi mesi non saranno propriamente rose e fiori, dovrete tarare la vostra soglia di sopportazione in base a qualcuno che è totalmente dipendente da voi, che mangia con una certa frequenza quotidiana e a cui poco interessa che sia piena notte se lui o lei ha fama non ci sono santi che tengano, se gli fa male la pancia per le coliche ve lo deve far capire perchè voi possiate aiutarlo e l’unico modo che ha è gridarvelo in un saporito pianto.
Certo problemi di coliche e insonnia del neonato non sono poi di tutti i piccoli, ma una buona percentuale ne soffre, indubbio resta che le vostre ore di sonno caleranno e quelle non ve le restituirà più nessuno.

Ma quanto può essere meraviglioso avere tra le proprie braccia un esserino che dipende in tutto e per tutto da noi, che è lì, perfetto, vuoto di qualsiasi condizionamento e pronto ad essere plasmato e cresciuto da noi, noi avremo l’importantissimo compito di dare forma al carattere e all’inclinazione di qualcuno che un giorno sarà un adulto. Mi pare un compito decisamente di gran valore per cui il gioco vale davvero la candela.

Per quel che riguarda invece consigli un po’ più pratici e tecnici, un bambino sano è mediamente molto semplice da gestire, la sua vita è scandita da poppate, sonni, pannolini e mal di pancia…infilate i vostri bisogni in mezzo a queste sue basilari esigenze.
Potete dormire quando dorme lui, almeno durante i primi mesi della maternità, quando riprenderete a lavorare sarà un po’ più grandicello e magari avrà peso abitudini diverse per quel che riguarda il sonno.
Se il bambino è un po’ nervoso potete somministrargli qualche tisana calmante, ma già di per sè il semplice fatto di succhiare crea uno stato di rilassamento nei neonati.

Un consiglio davvero spassionato che voglio darvi, non comprate un assortimento da grande magazzino di oggetti e accessori per neonati, sempre più spesso vedo genitori che prima ancora che la futura mamma entri nel terzo mese di gravidanza, si affannano a comprare cose per il nascituro.
A un neonato serve davvero molto poco, non servono giochi o oggetti fashion, basta che voi siate dei genitori presenti e stimolanti.

Cosa serve in casa per accogliere un neonato?
Un lettino con le sbarre che userà almeno fino ai 4-5 anni, è investimento sì, ma durevole; una carrozzina che diventa passeggino se volete evitare di portarlo a spasso sempre in braccio…eviterei di comprare quei passeggini che sembrano cingolati da guerra. Un tranquillo passeggino è ugualmente resistente, anche se ha un’apparenza meno aggressiva.

prepararsi-arrivo-di-neonato

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>