Come preparare l’appretto in casa

Usare l’appretto può notevolmente facilitare la stiratura dei capi di abbigliamento e, in particolare, può aiutarci a eliminare quelle pieghe più tenaci e difficili da togliere, soprattutto sui capi di lino o di cotone. Inoltre inamidando la biancheria, serve anche a rendere i capi più lucidi, assicurando una maggiore tenuta della stiratura. In commercio esistono diversi tipi di spray molto validi ed efficaci, ma spesso sono venduti a un prezzo che per alcuni può essere giudicato alto. Se non vogliamo spendere del denaro per acquistare uno oppure vogliamo prima essere certe dell’efficacia della tecnica dell’appretto se non l’abbiamo mai usato prima, esistono dei metodi naturali (e, cosa che non guasta mai, soprattutto economici) per preparare l’appretto in casa.

Appretto con amido a crudo
(ideale per tovaglie, tovaglioli, polsini, colletti, tessuti resistenti in generale):

1. Prendete uno spruzzino pulito e versateci dentro una tazza di acqua, 2 cucchiai di maizena o amido di mais, 2 gocce di olio essenziale (potete scegliere l’aroma che preferite, indifferentemente) , ½ tazza di te nero freddo. Ora mescolate il composto agitando con delicatezza il contenitore, quindi spruzzate il vostro appretto fatto in casa sugli abiti da stirare, poi procedete immediatamente alla stiratura.
2. Sciogliete 100 gr di amido in un litro d’acqua e spruzzate il liquido sulla biancheria da stirare. Ora immergete i capi nel composto di acqua e amido e lasciateli in ammollo per alcuni minuti (in questo modo farete penetrare per bene l’amido nei tessuti). Arrotolate i capi in un panno asciutto, strizzate il tutto per eliminare l’acqua in eccesso e procedete con la stiratura finché il tessuto è ancora umido.

I procedimenti precedenti non sono particolarmente indicati per stoffe leggere o delicate come pizzi e ricami, per i quali invece risulta più efficace l’appretto preparato con amido cotto.

Appretto con amido a caldo
(adatto a tendine, abiti con inserti di pizzo e ricami, tessuti delicati):

3.Fate bollire un litro d’acqua e, nel frattempo, sciogliete 30 gr di amido in poca acqua fredda. Lasciate che l’acqua continui a bollire per un paio di minuti, quindi versate la soluzione di acqua fredda e amido. Mescolate fino a far sciogliere completamente l’amido, ottenendo un liquido trasparente, poi aggiungete alcuni pezzi di paraffina e un pizzico di borace (composto del boro, simile a un cristallo, bianco, morbido e solubile in acqua). Togliete il composto dal fuoco e aspettate che intiepidisca, quindi filtratelo facendolo passare attraverso in tessuto di cotone. Bagnate la biancheria con acqua semplice, strizzatela e poi lasciatela immersa nell’appretto per qualche minuto. A questo punto strizzatela e stendetela all’ombra, ma non usate le mollette perché lasciano i segni. Una volta asciutti, stirate con ferro caldo. Premete con forza il ferro contro la stoffa altrimenti la piastra si attaccherà all’amido.

abbigliamento

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come pulire la piastra del ferro da stiro | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>