Come preparare la frittata ai porri con il Bimby

La frittata ai porri è un piatto che prevede preparazione e cottura veloci ed allo stesso tempo discretamente saporito, grazie all’aroma dell’ortaggio, nonché leggero in quanto ha un apporto calorico di circa 190 Kcal a portata. Inoltre è utile ricordare che i porri hanno importanti proprietà diuretiche e lassative. Il composto della frittata può essere agevolmente preparato con il Bimby. Innanzitutto parliamo della preparazione dell’ingrediente principale: per una frittata per quattro o cinque persone, sarà sufficiente utilizzare tre porri oppure quattro se la si desidera più saporita. E’ bene ricordare che del porro si utilizza solo la parte inferiore del fusto, tenera e bianca, e che l’ortaggio è opportuno che sia acquistato e consumato fresco. La parte bianca deve essere turgida e la barbetta alla sua base deve essere rimossa prima dell’uso. Le foglie verdi devono essere serrate fino alla metà dell’ortaggio e dovranno essere rimosse prima dell’utilizzo, in modo che venga utilizzato il solo “cuore” del porro. Prima dell’utilizzo è importante lavare ed asciugare bene il vegetale. La procedura di preparazione è la seguente: tritare i porri puliti nel bimby che porremo alla velocità 4, poi, dopo aver inserito il composto in un altro contenitore, si ripulirà il boccale e si inserirà la “farfalla”. A questo punto introdurremo cinque uova ed aggiungeremo a piacimento il sale, tenendo presente che i porri, pur avendo un gusto deciso, risultano piuttosto dolci al palato. Si aggiungerà anche una piccola quantità di noce moscata che contribuirà ad insaporire la nostra frittata. A questo punto si potrà mettere in funzione il Bimby per un tempo di un minuto, posizionando la velocità al livello 3 ed impostando una temperatura di 40 gradi.

Solo ora potremo aggiungere due cucchiai di farina, un cucchiaio di acqua ed uno di latte (che aiuterà a mantenere la frittata più morbida) e, ovviamente, inseriremo il composto di porri precedentemente preparato. Provvederemo ad azionare nuovamente il nostro Bimby per una quarantina di secondi impostandolo alla velocità 3. Avremo quindi ottenuto il composto definitivo che dovrà essere cucinato. Stenderemo un cucchiaio di olio d’oliva su di una padella antiaderente e vi verseremo all’interno il preparato. La cottura dovrà avvenire a fiamma medio – bassa per una durata presumibile di circa 20 minuti. La frittata dovrà essere girata a metà cottura, ma non è escluso che per facilitarne l’indoratura sarà necessario farlo nuovamente prima del termine della cottura stessa. Quando la nostra frittata sarà sufficientemente gonfia e leggermente imbrunita su entrambi i lati, si potrà ritenere cotta e pronta per essere servita. Come per tante altre frittate, una una spolveratà lieve di pepe aggiungerà un inimitabile tocco di sapore.

frittata1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>