Come prendersi cura dei capelli colorati

Rispetto ai capelli naturali quelli colorati richiedono maggiori cure e attenzioni. Questo non vuol dire che quelli naturali ne abbiano meno bisogno, semplicemente trattando i capelli con prodotti chimici che avvolgono il fusto e lo colorano c’è bisogno di maggiore attenzione e cura. In passato le colorazioni per i capelli erano molto più aggressive e contenevano quantità di ammoniaca maggiori rispetto ad oggi. Grazie alle ricerche nel mercato cosmetico e ai passi avanti fatti, molti prodotti oggi sono meno aggressivi e hanno anche importanti fattori nutritivi. Quando si colorano i capelli i trattamenti devono essere costanti nel tempo, se si devono coprire capelli bianchi o si ha una tinta molto diversa dal proprio colore naturale i capelli vanno colorati almeno una volta ogni due mesi. I capelli sono quindi più stressati ed esposti ai danni esterni. Quando si colorano i capelli le lunghezze tendono ad apparire più stoppose e secche. Questo è uno dei maggiori problemi che riguardano i capelli trattati. Prendersene cura può richiedere più tempo e maggiori attenzioni ma non è molto difficile basta saper usare prodotti adeguati. Una delle prime cose da fare è quella di usare prodotti specifici per la detersione dei capelli. Nulla vieta di lavare i capelli tutti i giorni, ma il più delle volte è uno stress inutile. I capelli vanno lavati con shampoo delicati, ma ogni due o tre giorni. Soprattutto in inverno quando è più difficile che si sporchino con facilità. In estate sia perchè si suda di più ma anche perchè si è più in giro e al mare i lavaggi frequenti sono quasi d’obbligo. Una volta scelti prodotti per la detersione, magari optando per una linea completa di shampoo e balsamo specifici, si passa ai trattamenti per nutrire i capelli. Una volta a settimana si può fare una maschera adatta a capelli colorati o trattati. E’ molto importante che i capelli vengano anche nutriti proprio per evitare la formazione di nodi e far si che le punte non si spezzino troppo. Oltre alle maschere per prendersi cura dei capelli colorati si possono usare anche oli vegetali o burri. Ogni quindici giorni si può fare un impacco con un olio vegetale. Sono molto buoni gli oli ai semi di lino, quello alle mandorle, per non parlare di oli più pregiati come quello di jojoba e argan. Basta avere l’accortezza di avvolgere con l’olio solo le lunghezze, evitando la cute che può ungersi troppo. Una volta umiditi con acqua e olio si avvolgono in una pellicola trasparente e si lasciano in posa per trenta minuti poi si lavano normalmente. Oltre alle maschere e agli impacchi i capelli colorati vanno protetti anche dal solo con termoprotettori e al mare dalla salsedine. I prezzi variano in base alla scelta dei prodotti. Una buona maschera costa intorno ai 5 euro, in profumeria anche 15-20 euro. Gli oli vegetali costano pochi euro. Lo svantaggio di non curare i capelli è quello di avere un bel colore ma capelli rovinati, il vantaggio è di averli sani.

il fusto cellule cheratiniche

capelli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>