Come prendere le misure per le tende

Quali sono gli accorgimenti da adottare per prendere correttamente le misure delle tende? Dobbiamo tenere conto che sono due i parametri di valutazione cui prestare attenzione: il primo ha a che fare con la linea, mentre il secondo riguarda la sporgenza, o estensione. Quando si parla di linea si fa riferimento alla larghezza della tenda, che viene misurata da un estremo all’altro in parallelo rispetto alla parete. Per effettuare la misurazione basterà naturalmente armarsi di metro e una scala, e procedere all’operazione con pazienza. La misurazione della linea riguarda in particolare le tende che vanno installate a soffitto o sulla parete, a seconda, naturalmente, della tipologia di installazione che lo spazio a disposizione consente. Naturalmente, può anche essere applicata l’installazione a incasso, per fare un esempio all’interno della nicchia di una finestra. Per quanto riguarda la linea, vale a dire, in ultima analisi, la lunghezza della tenda, teniamo conto che essa non deve essere troppo corta, o si correrà il rischio di privarla della sua funzione principale, che è appunto quella di proteggere gli interni di una struttura. La linea corretta si può avere semplicemente andando a misurare la lunghezza complessiva della parte da coprire, e eventualmente aggiungendo pochi centimetri da un’estremità e dall’altra. Bisogna poi prendere in esame l’estensione, che corrisponde alla massima proiezione della tenda nel momento in cui è aperta. Tale estensione, in effetti crea la zona d’ombra, che altro non è se non la zona che viene protetta per merito della proiezione stessa della tenda. L’estensione perfetta deve coprire completamente la zona di riferimento. Come si può notare, l’operazione di misurazione delle tende non è certamente complicata, e presuppone unicamente la conoscenza dei parametri più rilevanti da tenere in considerazione. E’ opportuno rilevare che al fine di eseguire tutte le operazioni in condizioni di sicurezza massime sarebbe opportuno prendere le misure in presenza di un’altra persona, soprattutto se si deve salire sulle scale. In questa situazioni, evidentemente, la prudenza non è mai troppo. Molto, ovviamente, dipende dal tipo di tenda che si intende misurare, oltre che dalla finalità di questa azione: vale a dire che la misurazione di una tenda da sole, al fine di una sua sostituzione o una sua installazione, dovrà essere eseguita con la massima precisione, perché si tratta di un aspetto molto importante dell’estetica della struttura, abitazione o casa sulla quale si vuole intervenire. Diverso, invece, è il discorso nell’eventualità in cui le tende di cui si vogliano prendere le misure siano semplicemente le tende da salotto, oppure per la cameretta o la cucina. In questo caso, infatti, ci si deve concentrare più sulla larghezza che sulla lunghezza, nel senso che la lunghezza può variare a piacere, mentre la larghezza deve necessariamente corrispondere all’impronta della finestra o comunque del vano che la tenda deve andare a coprire. Concludiamo segnalando che nel caso in cui non siamo sicuri della nostra azione oppure abbiamo paura di prendere le misure sbagliate non dobbiamo esitare a contattare una persona esperta o un incaricato, che eseguirà questo compito al posto nostro: solitamente lo fanno anche le stesse persone che poi si occupano di installare, sostituire o montare sul posto le tende stesse.

tende

1 comment

Leave Comment
  1. maria

    un saluto a tutta la redazione , in procinto di rifare le tende al salotto , avrei scelto un bisso di lino naturale, la luce dela finestra e porta finestra è di 1,85 cm comprensivo del cassonetto, bene ma la larghezza come la stabilisco?
    grazie. maria

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>