Come prendere le misure delle zanzariere

Arriva la stagione calda e con essa anche quei fastidiosi insetti, le zanzare, di cui molti non si spiegano affatto l’esistenza. Siccome “quest’anno” la situazione zanzare vi sembra davvero critica, avete deciso di applicare delle zanzariere alle vostre finestre e di sostenere quindi una spesa che, vista la crisi, potrebbe essere veramente importante. Per questo, prima di spiegarvi come prendere le misure delle zanzariere, quale tipo di materiale usare, vi suggeriamo alcuni accorgimenti per evitare di attrarre le zanzare in casa.
In primo luogo c’è da sapere che periodicamente il vostro comune è tenuto ad effettuare una disinfestazione, se non l’hanno già fatta, è bene che lo facciate presente agli amministratori al fine di tutelare la pelle vostra e dei vostri figli. La disinfestazione, infatti aiuta a tenere lontani anche altri insetti che potrebbero pizzicare creando irritazioni fastidiose. Il secondo consiglio è quello di evitare ristagni d’acqua e residui liquidi in balcone e in casa, perché le zanzare lasciano le uova e si riproducono proprio a fior d’acqua. Quindi svuotate i sottovasi e controllate i lavandini, applicando dove possibile delle retine sui vasi. Se amate l’odore del geranio, procuratevi qualche piantina, il cui odore tiene lontane le zanzare. In alternativa esistono degli zampironi che sfruttano la fragranza in questione.
Se tutti gli accorgimenti proposti non sono stati utili o sono stati già messi in campo, è il momento di montare le zanzariere. Potete acquistare o soltanto i veli da applicare con chiodi e puntine alle vostre finestre di legno. In genere si tratta di un rimedio efficace ma in periodi molto ventosi, la zanzariera potrebbe essere strappata. La seconda opportunità è quella di dotarvi di zanzariere con una griglia di metallo, pieghevoli, da posizionare sul davanzale. Su queste griglie, in genere alte mezzo metro, potete far appoggiare gli avvolgibili. In questo modo tenete alla larga le zanzare e potete fare un po’ di corrente che con questo caldo non guasta.
Un investimento più importante ed esoso, è il montaggio delle doppie finestre, le prime delle quali, uscendo in balcone, sono quelle con le zanzariere applicate. In questo caso dovrete affidarvi alla maestria degli specialisti per il montaggio. Sicuramente si tratta di una soluzione più stabile, più definitiva, senza strutture amovibili, che vi consente di tenere aperte tutte le finestre senza correre il rischio che gli insetti invadano l’abitazione.
Per quanto riguarda i veli da applicare con le puntine, misurate la distanza tra le estremità, tenendo conto del margine della zanzariera. Per le strutture amovibili, invece dovete tener conto dello spessore del davanzale e della larghezza delle finestre per far sì che si possano incastrare le strutture nelle scanalature degli avvolgibili. Per le doppie finestre, invece, prendete le misure delle finestre che avete già e date un margine per l’inserimento delle nuove doppie finestre. Uno specialista saprà aiutarvi nei calcoli dei margini.
Il consiglio comunque è quello di stabilire il budget e su quello cercare la soluzione. Se la preoccupazione e per i vostri figli, sappiate che esistono delle zanzariere ad hoc per i lettini che vi possono evitare spese da capogiro.

zanza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>