Come posizionare gli split dell’impianto di climatizzazione

Cos’è lo split? È l’unità interna dell’impianto di climatizzazione, quello messo dentro le stanze di casa. Per un risultato refrigerante ottimale e per non incorrere, alla lunga, in fastidiosi effetti collaterali negli abitanti di casa è importante scegliere le giuste posizioni di questa unità. Ecco qualche consiglio.

 

Istruzioni

  1. Innanzitutto, poichè l'aria fredda si dirige verso il basso, va da sé che lo split dovrà essere posto in qualche punto il più in alto possibile. Infatti, una buona regola sarebbe quella di fare in modo che l'aria non venga diretta verso una zona dove c'è permanenza di persone (come letto, divano, tavolo da pranzo, scrivania, ecc.), piuttosto verso una zona di passaggio. Inoltre, lo split non deve essere nascosto dietro divani, letti, tende, e nemmeno di fronte a una parete con distanza inferiore ai 3 metri, perchè si creerebbe un fastidioso rimbalzo dell'aria.

  2. Se l'obiettivo è quello di rinfrescare tutta la casa, non è sufficiente collocare un unico split nel corridoio e lasciare aperte tutte le porte della varie stanze nella speranza che l'aria fresca le raggiunga tutte. In questo caso è meglio mettere uno split per ognuna di esse.

  3. Se lo split viene posto in camera da letto, bisogna posizionarlo in modo che il flusso venga direzionato non direttamente verso il letto, piuttosto verso i piedi di questo. In questa stanza, di solito, si scelgono impianti di dimensioni e potenza inferiori.

  4. Se lo split viene posto in soggiorno, invece, si scelgono in genere apparecchi più grandi e potenti proprio perchè si tratta di una stanza più grande, e comunque vale sempre la regola iniziale, ovvero che il flusso d'aria deve essere diretto verso le zone di transito e non verso l'area di permanenza di persone, come il tavolo o il divano/poltrona.

  5. Se lo split viene posto in cucina, vige sempre la stessa regola, cioè mai direzionare l'aria direttamente sulle persone, quindi non posizionare lo split direttamente sopra il tavolo da pranzo.

  6. L'ultima regola è che, in ogni caso, la scelta della posizione dello split dipende anche da una serie di esigenze di carattere tecnico legate al fatto che lo split interno deve essere collegato tramite un buco nella parete e con appositi tubi a quello esterno, il condensatore, e anche a un canale di scolo della condensa, per cui bisogna posizionarlo più in alto rispetto al motore verso cui il canale confluisce.

  7. Infine, considerato che si tratta di apparecchi con una certa "tecnicità", è chiaro che la scelta della loro posizione dovrà essere anche idonea a eventuali future operazioni di manutenzione.

condizionatori

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>