Come perdere peso senza dieta

L’ ago della bilancia va spesso su e giù con e la nostra irritabilità è alle stelle: che si tratti di maschietti o femminucce la forma fisica è importante! quando accumuliamo qualche chilo in più immediatamente bisognerebbe ricorrere ai ripari per mantenere inalterato quello stato fisiologico che permette al corpo di poter riconoscere il giusto peso e potersi mantenere costante.
La scelta, di solito, più ovvia per dimagrire è quella di seguire una dieta, controllata o solo famosa per via dei VIP che sia: infatti riviste di ogni tipo, dal mese di marzo – aprile in poi, proliferano diete di ogni tipo, da quella del minestrone a quella della pizza passando per quella miracolosa seguita dalla starlette di turno. Insomma ce n’è per tutti i gusti! In realtà seguire una dieta controllata da un professionista medico della nutrizione è sempre la scelta ideale, considerato anche il fatto che, seguendo diete nient’ affatto serie, si rischia di rovinare il metabolismo ed essere vittime del classico effetto yo – yo.
Il processo di dimagrimento è però un processo che parte dalla testa e come tale tutto dipende dalla nostra volontà se vogliamo o meno dimagrire. Molti specialisti affermano che è possibile, proprio per questo motivo, perdere peso senza seguire una dieta. ai più sembrerà strana questa affermazione, ma in realtà dimagrire senza dieta è decisamente possibile, ed io ne sono la prova. Dopo il mio primo figlio avevo preso ben 5 chili in più e davvero tutti i vestiti che avevo nell’ armadio stentavano ad entrarmi. Poi lessi un articolo su una rivista dal parrucchiere che parlava proprio del riuscire a dimagrire senza dieta seguendo ” solo ” il meccanismo psicologico del ” mangiare da magre “. In sostanza questo meccanismo cambia radicalmente il proprio rapporto col cibo, ma non nascondo che, almeno per me, è stato faticoso riuscire ad approcciarmi a tutto ciò: mangiare da magre significa negarsi un dessert, porzioni più piccole, sport e orari più controllati… non il massimo per una che esce da una gravidanza in cui, per diletto o per tempesta ormonale mangiava un po’ di tutto a qualunque ora! Il vantaggio però è tutto a nostro favore.
Ho cominciato evitando di mangiare pizze, focacce e dolci tutti i giorni, ma relegandoli solo al week end, o meglio al sabato sera e al pranzo della domenica. Per lo sport è stata più difficile, poichè non ho il tempo materiale fra una bambina piccola e il lavoro e la casa di iscrivermi in palestra, così ho comprato un comodo tapis roulant richiudibile e tutte le sere faccio almeno 30 minuti di passeggiata veloce ( odio correre!!! ) : costo 300 euro! I risultati non sono tardati: mi sento meglio, meno gonfia e in tre settimane ho perso 2, 5 chili! Provate anche voi, tanto non costa niente!

dimagrire

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>