Come perdere peso dopo la gravidanza

Per una donna il periodo della gravidanza è tanto meraviglioso quanto sconvolgente. Già dai primissimi mesi di gravidanza, la donna comincia a vedere il proprio corpo che cambia, si trasforma e con l’aumentare del peso le forme cambiano. La donna comincia a non piacersi e qualche volta a non accettarsi esteticamente e spesso il proprio marito o compagno tende a dimenticare che dietro quella pancia che cresce c’e’ una donna che ha bisogno di sentirsi sempre amata e desiderata.
C’è chi prende pochi chili, c’è chi invece arriva a prendere anche 30 chili nel giro di nove mesi. Mangiare ovviamente è la causa principale dell’aumento del peso. Molte persone, come si pensava tanti anni fa, continuano a considerare necessario mangiare per due! Ma non è così: la mamma mangia ed il bambino prenderà il nutrimento necessario per crescere. I ginecologi consigliano di prendere 9 chili durante tutta la gravidanza, un chilo al mese. C’è anche chi avendone presi così pochi, uscendo dall’ospedale, è già tornata in linea.
Una volta aver partorito, tornati a casa con il pargolo vengono i nodi al pettine: la donna non ha piu’ scuse per ingrassare, per mangiare senza misura e deve cominciare a prendersi cura di sé. Molte donne cadono in depressione, la cosiddetta depressione post parto. Questo perchè è un momento pesante: la donna deve allattare il piccolo, prendersene cura in tutto e per tutto, dormire poco e mangiare in maniera salutare per non fare avere problemi al piccolo come le coliche e non è meno faticoso della gravidanza e del parto. Deve ricordarsi di essere donna, oltre che mamma deve prendersi cura anche della sua famiglia e del proprio compagno.
Fare la dieta non è facile e iscriversi in palestra è impensabile. Così si possono fare piccoli passi: iniziare a muoversi e controllare la propria alimentazione, senza per forza fare dieta drastiche, bere tanta acqua. E’ tutto correlato: mangiare in maniera equilibrata è salutare sia per la mamma che per il bambino, perchè fare una dieta durante l’allattamento non è ideale L’importante è non negarsi quei cibi che tirano su la neo mamma. Ma se non si associa l’attività fisica, i risultati si vedranno con più lentezza. Se inizialmente non si riesce a fare nessuna attività fisica si può passeggiare giornalmente il bambino con il passeggino: fa bene alla mamma e al bimbo!
Se la donna non allatta è possibile che possa prendere delle tisane drenati per eliminare i liquidi in eccesso, consigliate da medici.
A casa si potrebbe trovare qualche minuto al giorno per fare piccoli esercizi di ginnastica dolce, gradualmente impegnativi per dare nuovamente tono e muscolatura a tutte la parti del corpo “compromesse” sia dalla gravidanza che dal parto. Esercizi che coinvolgono l’addome, i glutei le cosce ma anche le braccia e le gambe da ripetere in maniera ripetitiva e ciclica.
Bastano piccoli sforzi per riprendere la propria femminilità in mano, per piacersi e per piacere al proprio partner, che deve ricominciare a vederci donna e compagna di vita.

dieta gravidanza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>