Perchè si festeggia la Festa della Mamma?

La Festa della Mamma è una ricorrenza diffusa in tutto il mondo. Ogni anno milioni di bambini, ragazzi e adulti omaggiano le proprie madri con un regalo, una festa, un bigliettino o semplicemente con un abbraccio per ricordare loro che le amano e le rispettano.
Questa festa ha origini molto antiche, probabilmente risalenti addirittura alle civiltà pre-elleniche che, professando religioni politeistiche, celebravano agli inizi e alla fine della primavera le divinità femminili. Tali celebrazioni consistevano in rituali per la fertilità dei campi, in quanto la donna simboleggiava prosperità e fertilità grazie alla sua funzione di generatrice di vita.
Nella Grecia classica invece, i festeggiamenti in onore della madre coincidevano con la Festa di Rea, madre di tutti gli déi e moglie di Zeus. Presso i Romani avveniva qualcosa di simile, ma la festa si protraeva per ben una settimana in onore di Cibele, divinità femminile.

La figura femminile è stata sempre considerata di grande rilievo per le società antiche e il suo ruolo è stato onorato e decantato sin dalle origini dei tempi. La donna, e di conseguenza la madre, erano personaggi meritevoli di rispetto e devozione, al punto che si narra di molte società di stampo matriarcale in epoca antica.
La festa della mamma intesa in senso più convenzionale è invece da ricercare in anni più recenti. Essa ha intrapreso strade differenti da paese a paese nel corso dei secoli.
Nel diciassettesimo secolo nel Regno Unito, si festeggiava il Mothering Sunday, un evento che coincideva con la quarta domenica di quaresima. Questa festa era un’occasione per i ragazzi che vivevano lontano dalle proprie famiglie al fine di imparare un mestiere, di riunirsi con i genitori e fare così visita alla propria madre. Con gli anni questa festa si è evoluta, introducendo la tradizione di portare un regalo alla mamma, contribuendo alla lenta trasformazione del Mothering Sunday nel Mother’s Day.

Negli Stati Uniti la nascente Festa della mamma si coniugava con l’aspetto politico della lotta dei movimenti sociali per i diritti delle donne e l’ottenimento del suffragio universale. Infatti una prima effettiva celebrazione della Festa della mamma avviene qui nel 1870, quando l’attivista Julia Ward Howe propose l’istituzione del Mother’s Day for Peace, per invitare a riconsiderare la pace come valore supremo e rifiutare la guerra. In realtà, solo nel 1908 c’è stata la prima vera Festa della mamma, poiché Anna Jarvis decise di celebrare la figura della sua defunta madre, che si era a lungo battuta a favore della pace.
A partire dall’iniziativa di Anna Jarvis, si cominciò a sentire il bisogno di istituzionalizzare una giornata da dedicare alle madri, in modo da ricordare quelle che non c’erano più e festeggiare quelle in vita. Il presidente Usa Woodrow Wilson, nel 1914, istituì formalmente il Mother’s Day, che sarebbe stato festeggiato ogni seconda domenica di Maggio.
Dovranno passare ancora molti anni prima della totale diffusione di tale festa nel mondo. Oggi essa è celebrata da numerosi paesi, ognuno secondo le proprie tradizioni. Resta però in ogni caso un momento da dedicare alla mamma.

rosa rosa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>