Come ottimizzare lo spazio in cucina

Lo sappiamo tutti, soprattutto noi donne: la cucina di una casa deve essere il più funzionale possibile. Diventa allora inevitabile costruirla come un guscio intorno a noi. I negozi di arredamento come Ikea propongono allestimenti per cucine in spazi davvero piccoli. In una casa di quaranta metri quadri, abbiamo una cucina con lavastoviglie, perché i mobili sono su misura. Non sempre è possibile, però. E allora, escogitiamo qualche trucchetto per sfruttare anche il più piccolo angolo.
Intanto, è consigliabile avere nella stessa stanza tutti i mobili che alla cucina o al tinello appartengono, non separando il frigorifero, e nemmeno la lavatrice. Quello che consiglio, se si sta poco in casa, è un piccolo congelatore, per riporvi le verdure che prepareremo il fine settimana. Se abbiamo la possibilità di fare una cucina in muratura, i mobili saranno scelti ad incasso. Se invece dobbiamo limitarci a rispettare le misure della parete, facciamo in modo che sia piena, completa di stipi per la conservazione di pentole e alimenti. Arriviamo poi ad un punto focale: le mensole. Per chi ha davvero poco spazio, e non può aprire un pensile, è utile mettere delle piccole mensole a muro. Oggi esistono dei mobili che arrivano fino al soffitto. È vero che la stanza arieggia meno, ma sfruttando l’altezza di una casa, si possono conservare in alto le cose che utilizziamo di rado.
La cucina multifunzione dovrebbe permetterci di usare nello stesso spazio più cose possibili, e per questo occorre un grande piano d’appoggio. Magari le nostre nonne amavano fare la pasta in casa e noi ci limitiamo a fare una crostata. Ma perché non dovremmo sfruttare una base d’appoggio a aprire invece il tavolo? Il tavolo è essenziale in una cucina, ma se lo spazio è davvero compatto, è preferibile sceglierne uno a “ceniera”. Esistono tavoli richiudibili, oppure quelli a muro, che sono i più comodi. Questi ultimi sono sfruttati nei cucinini, in cui i pensili siano disposti lungo una parete, e l’altra rimanga essenzialmente vuota. Se il cucinino è molto lungo e stretto, avremo la possibilità di inserirne due affiancati, e aprirli quando c’è molta gente a casa. Altrimenti, ne apriremo uno per volta.
Le sedie: quando si ha una casa piccola, si preferiscono quelle richiudibili. Ne esistono di marche ottime, ed esteticamente molto belle. È possibile appenderle anche lungo lo stesso muro del tavolo a cerniera, e aprirle solo quando ci occorrono.
Il forno: può essere incassato o posto su un ripiano. Se disponiamo di mensole, possiamo sistemarvi anche un microonde, purché abbiamo lo spazio necessario alla ventilazione.
Le pentole: poche ma buone, e possibilmente in batteria, perché si possano impilare, occupando meno spazio.
Infine, un consiglio sulla conservazione degli alimenti. La pasta e il riso sono soggetti a sbalzi termici, e se posti vicino ai fornelli rischiano di formare i vermi che guastano anche la farina. Tenetela dunque lontana dalle fonti di calore. Per lo stesso motivo, se la cucina non è arieggiata, in piena estate usate un ventilatore o un condizionatore mentre cucinate. Le uova, invece, vanno tenute fuori dal frigo.

ikea cucine

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>