Ottenere un brutto taglio di capelli

Come è possibile evitare un brutto taglio di capelli? Quando ci tagliamo o andiamo a farci tagliare i capelli, bisogna sempre considerare che un taglio che su una persona può stare benissimo su di noi potrà stare molto male e risultare brutto. Ciò accade perché la forma del viso, il colore degli occhi e in generale la struttura fisica di ogni persona vanno a incidere sulla percezione del suo taglio di capelli. Evitiamo, dunque, farci i tagliare i capelli dopo aver visto su una rivista un taglio magari molto bello ma applicato su una persona totalmente diversa da noi. La prima regola da seguire per evitare un taglio di capelli brutto, dunque, consiste nel prendere come modello un taglio che valorizzi i tratti somatici, basandosi su di essi, e non venga effettuato in maniera indipendente rispetto al resto del nostro corpo. I tagli peggiori sono quelli che non si adattano al resto del volto. Sarà dunque necessario porre l’accento sui punti forti del volto e provare a mascherare i difetti, piccoli o grandi che siano. Prima di scegliere un taglio alla moda, è importante scegliere un taglio che stia bene su di noi. Da questo aspetto discende l’’importanza di prendere in esame e studiare con la massima attenzione i lineamenti del proprio viso: cerchiamo di scostare il più possibile i capelli dalla faccia, magari aiutandoci con una fascia, e osserviamoci allo specchio, cercando di capire quali tagli si adattano agli zigomi, alla fronte e al mento.
Insomma, per un viso allungato, come quello di Sarah Jessica Parker, dovremo prediligere un taglio che provi ad allargarlo e a renderlo meno lungo nello stesso tempo: saranno utili, per esempio, la frangia o il caschetto, che sono in grado di alleviare la lunghezza del viso. Dovremo evitare nel modo più assoluto capelli lunghi e lisci, che metterebbero in rilievo la struttura del viso. Se proprio non sappiamo rinunciare a capelli lunghi, cerchiamo di farli ricci.
Nel caso in cui si debba trattare un viso rotondo, dovremo provare ad allungarlo per quanto possibile, scegliendo un’acconciatura lunga, che assottiglia la faccia, ed evitando nella maniera più assoluta frange piene e capelli troppo tirati, così come cumuli di riccioli. Attenzione, inoltre, a non creare volume proprio a fianco delle guance. In presenza di un volto quadrato, infine, il suggerimento è quello di ricorrere a capelli spettinati, che hanno l’effetto di rendere meno spigolosi i lineamenti.
Ovviamente, gli stessi accorgimenti dovranno essere adottati anche dai maschietti che vogliono evitare tagli brutti: il primo passo per scegliere il taglio perfetto consiste nel partire dal proprio volto, e dalla necessità di esaltarlo. Ovviamente, un aspetto fondamentale è rappresentato dalla scelta del professionista che dovrà tagliare la nostra chioma: sarà dalla sua abilità che dipenderà il risultato finale, e soprattutto dalla sua capacità di capire le nostre esigenze e i nostri desideri. In ogni caso, è un bravo parrucchiere colui che sa consigliare il proprio cliente nel migliore dei modi, proponendogli un taglio in grado di valorizzare la sua persona.

taglio_capelli_2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>