Come organizzare una piccola cucina

La nostra casa non e’ molto grande ma quando l’abbiamo scelta una delle caratteristiche fondamentali è stata che avesse la cucina separata dagli altri locali, e cosi ne abbiamo a disposizione una piccola ma separata.
La nostra cucina e’ circa 3×3 metri, e ha sui lati paralleli da una parte la porta e dall’altra la porta finestra che da sul giardino, abbiamo dovuto cosi disporre i mobili sui restanti due lati.
Da un lato abbiamo il tavolo da sei, appoggiato contro il muro, e quattro sedie, nell’angolo abbiamo messo il frigorifero che non è abbinato alla cucina, per motivi di spazio non ci sarebbe stato, infatti è un frigorifero piu’ capiente di quelli da incasso.
Siccome eravamo abituati ad avere una televisione in cucina bbiamo dovuto sceglierne una a schermo piatto che abbiamo appeso alla parete del tavolo ad altezza di 1.5 metri circa, in modo tale da non dover guardare in alto quando siamo a tavola.
Sull’altro lato invece abbiamo disposto tutto il resto, ovviamente ad incasso, dovendoci organizzare con quattro moduli da 60 cm e un modulo da 45 cm.
Il primo modulo è da 60 cm e contiene sia in alto che in basso un mobile a ripiani ad anta singola.
Il secondo modulo da 60 cm contiene in basso il forno e il piano cottura da quattro fuochi e in alto la cappa e un mobile a ripiani ad anta singola.
Il terzo modulo, cioè quello centrale e’ per motivi di simmetria quello da 45 cm, e qui abbiamo inserito in basso la lavastoviglie da 9 coperti e una parte del lavandino che e’ composto da una vasca grande, una piccola e uno sgocciolatoio; in alto c’e’ un mobiletto a ripiani con anta singola.
Il quarto modulo e’ da 60 cm, contiene in basso la pattumiera e la vasca grande del lavandino e in alto un mobile con un ripiano e uno scolapiatti.
Il quinto e ultimo modulo è da 60 cm, contiene in basso 5 cassetti e in alto ancora un mobile a ripiani con anta singola.
Le zone del ripiano che non sono occupate da lavandino e piano cottura ospitano la macchina del caffe’ e il microonde.
Per una cucina cosi strutturata circa sei anni fa abbiamo speso, compresi i grandi elettrodomestici che sono di varie marche (forno Candy, frigorifero Indesit, lavastoviglie Ariston), all’incirca cinquemila euro.
In questo poco spazio riesco a gestire praticamente tutto quello che riguarda la cucina, nell’armadio in basso tengo le pentole, nei cassetti le posate, le tovaglie e i tovaglioli, i contenitori da frigorifero, i sacchetti per congelare, la carta forno, la pellicola alimentare.
Nei mobili in alto tengo nei ripiani piu’ a portata di mano in uno scomparto quello che riguarda la colazione, in uno quello che riguarda i condimenti, in uno i dolcetti e le caramelle.
Nei ripiani piu’ in alto trovano posto pasta riso e farina, cracker schiacciatine e grissini e soprattutto le stoviglie, quelle che generalmente usiamo nello scolapiatti, e quelle di scorta nei ripiani piu’ alti, facilmente recuperabili anche se non comodamente.
Con un po’ di organizzazione ci puo’ stare tutto quello che serve.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>