Omeopatia: a cosa serve e come utilizzare il Capsicum

L’omeopatia è un sistema di pratiche mediche basato sull’ assunto che “simile cura simile “. La medicina omeopatica fu introdotta i europa , all’inizio del XIX secolo , dal medico tedesco Samuel Hahnemann . La sua massima preferita ” similia similibus curentur “, stava a significare che la cura di un malattia deve essere eseguita con piccole quantità dell’ agente che, somministrato ad un oggetto sano in alte dosi , produce i sintomi della malattia stessa. Il primo trattato del dottor Hahnemann , ” Organon ” del 1979 , diede il via a notevoli controversie . Vi si affermava che il tipo di terapia proposta era quello di Ippocrate , ma i principi sostenuti erano contrari alle acquisizioni scientifiche di quei tempi . Si raccomandavano dosi molto piccole , tanto che alla gente veniva distillato e diluito fino a che la concentrazione della soluzione finale raggiungeva soltanto poche parti per milione . Hahnemann diceva che “L’ omeopatia non versa una goccia di sangue , non somministra emetici , purgativi o lassativi…e non applica alcun impiastro di senape ” . A quei tempi i medici ortodossi applicavano sanguisughe in caso di polmonite , somministravano dosi massicce di oppio ai bambini . In questo contesto, ci si rende conto di quanto potesse apparire rivoluzionaria la medicina omeopatica e come i suoi seguaci la vivessero come una tendenza alla purificazione. A Vienna , Lipsia e Londra vennero aperti istituti omeopatici. Tuttavia i test impiegati non hanno superato i test farmacologici moderni , anche se alcuni , come l’ uso dello iodio nella cura del gozzo, sono entrati di diritto nella terapia moderna .Un esempio può essere quello del capsicum. Infatti , nel caso di una indigestione da pepe , si può avere una infiammazione alle vie urinarie e digestive . Per risolvere il problema è possibile appunto ricorrere al capsicum che agisce contro i bruciori di stomaco , l’ otite e faringiti . Il capsicum non è altro che il peperoncino piccante , originario delle Americhe . Ricco di vitamina C , se usato con moderazione può portare numerosi benefici sulla salute umana . Oltre che favorire la digestione , il peperoncino permette di combattere raffreddori , bronchite e sinusite . Essendo poi un antiossidante viene considerato uno dei più importanti antitumorali presenti in natura . Si sa che mangiare il peperoncino provoca dolore , ma proprio ciò permette al cervello di rilasciare endorfine che agiscono da analgesico e che quindi producono una piacevole sensazione di benessere . Proprio questo ultimo passaggio spiega come il capsicum sia uno degli elementi più importanti per la medicina omeopatica.

LONDON - AUGUST 26:  Bottles of homeopathic remedies are displayed at Ainsworths Pharmacy on August 26, 2005 in London. British medical journal The Lancet has attacked the use of homeopathic treatments saying that doctors should be honest about homeopathy's lack of benefit. A joint UK/Swiss survey of 110 trials found no convincing evidence that homeopathy worked any better than a placebo.  (Photo by Peter Macdiarmid/Getty Images)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>