I numerosi benefici delle spezie

Che le spezie abbiano un effetto benefico nella salute dell’uomo è ormai diventato una certezza tanto che si usa il termine nutrimedicina per indicare come l’alimentazione e quindi anche il consumo delle spezie nella preparazione dei cibi sia importante a livello di medicina preventiva e terapeutica.

L’approccio di chi scrive alle terapie nutrizionali non è nato per caso da un giorno all’altro ma dalla convinzione che ogni volta che ci si siede a mangiare possiamo aiutare o danneggiare il nostro corpo, quindi ho approfondito un approccio sistematico all’utilizzo delle spezie soprattutto nella preparazione dei cibi.

Un chiarimento è necessario circa l’uso del termine spezie, in passato con questo termine si indicavano varie droghe come lo zenzero, lo zafferano, le noci moscate,la cannella, i chiodi di garofano, il pepe, ecc, attualmente se ne fa un uso estensivo comprendendo anche tutte quelle erbe aromatiche di origine autoctona e non solo quelle di provenienza esotica.
Preferiamo usare questa definizione più estensiva anche perchè molte parti di diversi vegetali, per il loro contenuto e i loro principi aromatici sono entrati a far parte delle abituidini alimentari.

Dal punto di vista dei benefici bisogna ditinguere quelli legati alla prevenzione da quelli propriamente terapeutici, ad esempio se prendiamo una spezia molto comune come lo zafferano è ormai provato a livelllo scientifico che è un efficace antispasmodico che combatte le tossi convulsive, le gastriti e le coliche.
Sempre a titolo esemplificativo si ricorda l’efficacia dell’aglio come antisettico e come disinfettante, questa efficacia è nota da tempo tanto che durante la prima guerra mondiale veniva utilizzato per contrastare le epidemie, sono state anche acceertate in epoca recente le sue virtù nel combattere l’ipertensione e il colesterolo.
O ancora l’uso che si può fare dello zenzero come integratore naturale di viamina C.
L’elenco è lunghissimo, è sufficente approfondire le qualità nutrizionali delle singole spezie scoprendole nelle più diverse fonti non lasciando tuttavia solo agl erborisiti tale conoscenze ma condividendole.

Il modo mgliore per trarne vantaggio è usare in cucina, magari raccogliendo delle ricette che prevedono l’uso delle spezie, alcune devono essere aggiunte nella prima fase della cottura, altre non sopportano la cottura e regalano sapori e profumi al momento di servire una pietanza, alcune sono delicatissime altre aggressive come il peperoncino e il pepe ricchi di capsicaina, un microelemento nutritivo che stimola l’appetito e la secrezione dei succhi gastrici.
Tutte le spezie hanno comunque un effetto benefico nell’apparato digerente regolando tra l’altro la flora batterica, altre come l’alloro sono efficaci per combattere e prevenire il meteorismo e aumentare le difese dell’apparato digerente altre come la cannella favoriscono la diuresi.
In linea generale possiamo quindi dire che un consumo regolare delle spezie da utilizzare per insaporire i cibi , insaporisce anche la vita regalandoci tutti i benefici della natura.

VANTAGGI :
-Da raccomandarne l’uso anche in sostituzione del sale causa di ipertensione
-Usufruire dei benefici attraverso l’assunzione dei cibi

SVANTAGGI:
-Nessuno

numerosi-benefici-delle-spezie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>