Come montare le tende

Immaginando che a sorreggere la tenda sia il classico bastone, questo potrà essere in legno o metallo, secondo il gusto degli interessati e due staffe applicate al muro a destra e a sinistra serviranno a reggerlo.
In alcuni casi è prevista anche una terza staffa al centro, soprattutto in presenza di un’apertura più grande o di un bastone in ferro o di tende particolarmente ricche e pesanti.

FASE OPERATIVA, attrezzatura indispensabile per procedere:

– scala
– trapano a percussione con punte “da muro”
– giravite
– tasselli con viti da 8 mm (diametro) x 5/6 cm (lunghezza)
– due ganci
– metro
– livella
– matita per segnare
– martello
– forbici

Immaginiamo di dover piazzare il bastone pesante con tre staffe che lo sorreggano e che l’operazione avvenga in un appartamento moderno, dove il soffitto si trova a m. 2,70 circa da terra.
In questo caso, partendo dal soffitto e misurando 20 cm, si segna a matita il primo dei due fori generalmente presenti sulle staffe e poi il secondo, scendendo verso il basso.
Ripeteremo l’operazione per tre volte.

Per quella centrale i fori saranno esattamente al centro della finestra, per le due staffe laterali i fori saranno a 10 / 15 cm. rispettivamente a destra e a sinistra della finestra.

Segnati i fori, prima di passare a forare il muro col trapano, controlleremo con la livella che i due fori di ciascuna staffa siano in verticale precisa.
A questo punto praticheremo i fori e inseriremo in ognuno un tassello da 8 mm. In caso di resistenza, due tre colpi di martello faranno entrare bene i tasselli nei fori.

Applicheremo le staffe, assicurandoci col giravite che le viti arrivino sino in fondo, così da far bene il loro dovere.

A questo punto poggeremo il bastone sulle staffe, infilando prima gli anelli (in ugual numero a destra e a sinistra) rigidi che reggeranno la tenda.
Dato che il bastone va bloccato (generalmente con una vite) ai lati negli alloggiamenti, dovremo lasciare il primo anello di destra e di sinistra oltre le staffe. Rappresenteranno il fermo, quando tireremo la tenda al centro.

E’ il momento di legare la tenda agli anelli e utilizzeremo i laccetti della parte superiore della tenda, facendo dei fiocchetti anche simpatici a vedersi dal basso.
Facendo qualche prova, individueremo il punto migliore per sostenere la tenda con un cordoncino a destra e a sinistra della finestra.

Generalmente un buon punto per il fermo si attesta a circa 130/140 cm. da terra e a 10/15 cm. dal bordo della finestra.
Segniamo con la matita il punto esatto, pratichiamo i due fori, inseriamo il tassello e avvitiamo i ganci. A ognuno questi si lega un cordone di circa 60/70 cm., in modo che possa “abbracciare” ogni lato della tenda e trattenerlo.

Missione compiuta.

Il tutto riportato “passo passo” è più facile a farsi che a essere descritto nei passaggi e naturalmente ci sono anche varianti, ma quello descritto è un sistema obbligato.

Prezzo: in relazione ai materiali scelti

Svantaggi: nessuno

Vantaggi: soddisfazione fai-da-te

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>