Come montare le tende a pannello

Le tende a pannello sono le classiche tende utilizzate per arredare gli uffici o gli studi professionali, ma grazie alla loro linea geometrica, vengono scelte anche per gli ambienti in stile moderno.
Sono costituite da pannelli verticali che si possono ruotare, permettendo di regolare, dunque, la quantità di luce che si vuole avere in una stanza. Possono essere azionate manualmente tramite una cordicella o in maniera automatica, che permette di orientare i pannelli per l’ apertura e la chiusura della tenda. L’ apertura può essere centrale o laterale. Le tende a pannello sono composte da un binario che, di solito, è fatto in alluminio, dotato di canalette di scorrimento parallele, di numero uguale a quello dei teli o pannelli usati; da piccole aste di velcro dove vengono fatti aderire i pannelli e che scorrono nelle canalette; dal tessuto che forma la tenda e che parte dal binario e arriva quasi a terra e da barre dette contro – peso, poste nella parte inferiore del tessuto.

Montare una tenda a pannello è molto semplice. Occorrono un trapano, un metro, una lima, delle viti e dei tasselli, un sacchetto per metalli, dei cursori e con gli arresti, un pennarello o una matita e un cacciavite. Prima di iniziare il lavoro, è opportuno controllare bene di avere tutto il necessario per il montaggio.
La prima cosa essenziale da fare è misurare con un metro la finestra su cui si vuole montare la tenda: è una fase molto importante per sapere quanto deve misurare in lunghezza il binario e quindi quanti pannelli sono necessari per creare la tenda stessa. Se il binario dovesse risultare troppo sporgente, sarà utile tagliare il pezzo che non serve e limarlo alle estremità. I binari solitamente sono fatti di metallo o di PVC, quindi è opportuno utilizzare un seghetto per metallo.
Dopodichè, bisogna agganciare e fermare il binario su dei supporti che solitamente distano l’uno dall’ altro circa 40 – 50 centimetri; questi supporti vengono fissati nel bordo superiore della finestra. In alcuni casi, a seconda di come è strutturata la finestra nel muro, è possibile avvitare il binario direttamente nel vano della finestra, evitando così di utilizzare anche i supporti.

Con un pennarello o una matita bisogna segnare i punti per fare i fori necessari per le viti. Dopo aver forato col trapano, si prosegue il lavoro inserendo i tasselli e avvitando bene il binario al muro. Una volta sistemato quest’ ultimo, è necesario inserire i cursori e le chiusure, che servono per evitare ai cursori stessi di uscire fuori dal binario. Proseguendo, bisogna sistemare e fissare uno per volta i pannelli alla struttura del binario attraverso delle piccole cerniere, che permetteranno, una volta finita di montare la tenda, di manovrare i pannelli tutti insieme contemporaneamente. Nella parte inferiore dei pannelli sono posizionate delle piastrine fornite di 2 agganci ognuna che servono per fare scorrere le catenelle che collegano i pannelli, per permettere di orientarli simultaneamente. Il doppio cordone che si trova al lato, invece, permette di orientare i pannelli contemporaneamente o di farli scorrere.

tende a pannello

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>