Come montare le fotocellule per i cancelli automatici

I cancelli, ed in genere anche le altre tipologie di aperture automatiche, offrono notevoli vantaggi in quanto consentono un facile ingresso agli ambienti nei quali vengono installati. Infatti permettono una gestione degli accessi di casa e sono piuttosto comodi anche se è vero che alcuni di essi raggiungono costi elevati, e non tutti se li possono permettere. Nel caso in cui, inoltre, si è in presenza di ambienti climatizzati le automazioni tornano utili perché ottimizzano anche i consumi energetici. Per quanto riguarda invece i cancelli, al giorno d’oggi si trovano in commercio diverse soluzioni di automatismo e dipende molto anche dalla tipologia del cancello in questione. Infatti questo può avere un’apertura scorrevole o a battente, a una o due ante ma può anche essere abbastanza pesante e massiccio, e a seconda delle dimensioni il suo peso varia. Pertanto, dato che in commercio troverete diverse soluzioni, quando andate ad acquistare il vostro impianto di automazione sceglietelo sulla base della tipologia del cancello. Vi sono impianti di automazione che sono in grado di spostare ante sino a 5 metri, o con peso maggiore di 600 chili, oppure i cosiddetti sistemi interrati che non presentano ingombro e non pregiudicano l’estetica del vostro manufatto, rimanendo inalterato il suo stile. Vi ricordo che nel 2002 sono state pubblicate le norme europee relative alla sicurezza delle porte motorizzate nelle quali sono pure incluse le caratteristiche tecniche ed operative che devono possedere i sistemi automatizzati per evitare il generarsi di rischi legati al loro utilizzo. Per prima cosa, dunque, quando si acquistano le fotocellule bisogna fare attenzione che queste riportano la dichiarazione CE di conformità, relativa ai componenti di sicurezza. Inoltre all’interno della confezione viene riportato anche lo schema da seguire per il loro montaggio ed è importante sapere in anticipo quale distanza queste debbano coprire. Per quanto riguarda invece la loro collocazione rispetto al suolo, devono essere posizionate ad un’altezza compresa tra i 30 e i 60 cm.
In commercio ne troverete di ogni prezzo, marca e tipologia, basterà saperle scegliere sulla base dei vostri spazi e delle vostre esigenze. Perché infatti spesso capita che l’anta del cancello scorre a filo parete e pertanto non c’è spazio sufficiente per installare le fotocellule, anche se al giorno d’oggi di soluzioni che vadano incontro a questo tipo di esigenza ve ne sono parecchie. Le fotocellule di ultima generazione si adattano, nella maggior parte dei casi, a qualsiasi contesto architettonico e comunque sono comode e facili da installare. Basta avere dimestichezza con fili ed impianto elettrico, altrimenti sarebbe opportuno rivolgersi ad un elettricista. Ricordate sempre che queste vanno collocate perfettamente allineate tra di loro e parallele, e che quella ricevente deve essere installata nello stesso lato in cui è presente il quadro elettronico. Sono di dimensioni modeste e quelle più comuni sono dotate di fili di alimentazione che vanno collegate in parallelo, mentre invece il ricevitore oltre ai fili di alimentazione ne ha altri per l’uscita. Tuttavia in vendita ne troverete con il ricevitore e il trasmettitore che funzionano con batterie alcaline e che quindi non necessitano di alcun collegamento con fili alla centrale.

cancello automatico

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>